Montecitorio: svastica e frasi naziste incise sul bagno dei deputati

L'amministrazione della Camera è subito intervenuta avvisando il presidente Roberto Fico e facendo rimuovere le scritte. E' stata avviata anche una verifica interna. Il bagno al momento è stato chiuso fino a nuove disposizioni.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 17 aprile 2018

Montecitorio: svastica e frasi naziste incise sul bagno dei deputati
Foto di repertorio / ansa

Giallo a Montecitorio: nel bagno dei deputati sono comparse dal nulla una svastica e delle scritte naziste. Chi abbia compiuto il gesto sconsiderato non è dato saperlo e con buona probabilità non verrà mai identificato. Nel frattempo, l’amministrazione della Camera è immediatamente intervenuta avvisando il presidente Roberto Fico e facendo rimuovere le scritte. E’ stata avviata anche una verifica interna. Il bagno al momento è stato chiuso fino a nuove disposizioni.

Quello che è accaduto nel bagno dello storico edificio romano, cuore pulsante del nostro sistema politico, solitamente avviene nelle peggiori toilette pubbliche di tutto il mondo. Oltre alla svastica è stata incisa una scritta in tedesco: ‘Es braust unser Panzer’, che tradotto significa ‘il nostro carro armato sta ruggendo’, verso di una canzone della Wehrmacht. Sotto la svastica, che ha suscitato sgomento a Montecitorio, un’altra scritta dal significato inequivocabile: ‘Ma vai a caxxre…’.

Con buona probabilità il fatto si esaurirà tra le consuete polemiche, senza che il responsabile venga identificato: è tuttavia doveroso sottolineare che il Palazzo è frequentato non solo da deputati funzionari e giornalisti ma anche dalle scolaresche. Pertanto la speranza che non si sia trattato di un nostro politico esiste.