Aggredisce l’ex moglie col cacciavite: arrestato

La vittima, una donna di 27 anni, è stata subito ricoverata in ospedale inizialmente in prognosi riservata. Ora sta meglio, ma ha riportato una frattura dello sterno. L'aggressore, un 36enne albanese, è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio.

da , il

    Aggredisce l’ex moglie col cacciavite: arrestato

    Un uomo ha aggredito l’ex moglie colpendola con un cacciavite al braccio e al torace: l’ennesimo episodio di violenza su una donna è avvenuto in strada a Sarteano, in provincia di Siena. Il responsabile dell’aggressione è un 36enne albanese, che dapprima è stato bloccato dai vicini di casa e poi arrestato dai Carabinieri con l’accusa di tentato omicidio. Nel frattempo la vittima, una donna di 27 anni, è stata portata in ospedale.

    La donna è stata inizialmente ricoverata in prognosi riservata, ma nelle ore successive le sue condizioni cliniche sono migliorate, a detta dei militari che hanno avuto modo di ascoltare la sua testimonianza. La vittima ha riportato la frattura dello sterno per via del colpo inferto al torace.

    Secondo le prime ricostruzioni delle Forze dell’Ordine, l’aggressione sarebbe avvenuta alle ore 21.00 di ieri sera, 20 marzo 2018: la donna si è recata presso l’abitazione dell’ex marito, per riprendere il loro figlio, di cui ha avuto l’affidamento dopo la separazione. Improvvisamente l’uomo l’avrebbe inseguita lungo la strada aggredendola con un cacciavite. Alcuni vicini, intervenuti sentendo le urla della donna, hanno poi bloccato l’uomo evitando che la situazione degenerasse oltremodo. Immediatamente allertati i Carabinieri sono intervenuti sul luogo dell’aggressione, arrestando l’ex marito della vittima. Attualmente sull’uomo pende una condanna per tentato omicidio.