Nonostante la crisi economica l’Italia è il Paese più in salute del mondo. Lo dice Bloomberg

L'Italia è in cima a una classifica dei paesi più sani del mondo: il segreto è la dieta quotidiana, che può svolgere un ruolo centrale per la salute di chiunque.

da , il

    Nonostante la crisi economica l’Italia è il Paese più in salute del mondo. Lo dice Bloomberg

    Anche se l’Italia ha un’economia in difficoltà, la sua gente è la più sana del mondo. Così è titolato un articolo a firma Rosamond Hutt apparso su medium.com in cui si elogia il nostro paese per essere primo nella classifica delle nazioni più sane del mondo stilata da Bloomberg. Infatti il Bloomberg Global Health Index colloca l’Italia al vertice di 163 paesi, seguita da Islanda, Svizzera, Singapore e Australia. I dati si riferiscono all’aprile dello scorso anno.

    I dati si riferiscono all’aprile dello scorso anno. Per formulare la classifica, Bloomberg ha preso in considerazione diversi parametri, tra cui le cause di morte dovute all’ipertensione, alla glicemia e al colesterolo alto, così come la prevalenza di obesità, alcolismo, fumo e malnutrizione infantile.

    Ha inoltre considerato fattori ambientali come le emissioni di carbonio e l’accesso all’acqua potabile.

    Nonostante un’economia in difficoltà con una bassa crescita e un’alta disoccupazione, soprattutto tra i giovani, gli italiani sono di gran lunga più in salute di americani, canadesi e britannici, che hanno una pressione sanguigna e colesterolo più alto, nonché una peggiore salute mentale.

    Mentre i bambini italiani possono aspettarsi di vivere fino agli ottant’anni, all’estremo opposto della scala c’è il Sierra Leone, dove l’aspettativa di vita è di soli 52 anni.

    Gli Stati Uniti, che hanno uno dei più alti tassi di obesità al mondo, sono al 34° posto, con un punteggio di 73,05 su 100.

    Qual è il segreto per la buona salute degli italiani? La redattrice scrive che il segreto è la dieta mediterranea. Bloomberg nota che gli italiani seguono una dieta ricca di verdure fresche, pesce, carni magre e olio d’oliva. Poi cita la penisola del Cilento, a sud di Napoli e la costiera amalfitana, luoghi che custodiscono un insolitamente alto numero di vivaci centenari.

    Nel dettaglio, di recente i ricercatori che studiano questo fenomeno hanno scoperto che i residenti di Acciaroli, dove più di una persona su 10 ha più di 100 anni, hanno una salute di ferro e un’ottima circolazione sanguigna.

    Anche se una ragione esatta deve ancora essere determinata, gli scienziati ritengono che potrebbe derivare da una felice combinazione tra fattori fisici e genetici sviluppati nel corso dei secoli e una dieta sana basata su un largo uso di verdure e pesce.