Napoli, le foto della baby gang di Montesanto

Le foto della baby gang, una delle tante, che terrorizza Napoli, sta facendo il giro del web. Sono immagini prese da Facebook, una vetrina per questi ragazzini che fanno e vogliono fare paura

Pubblicato da Redazione NanoPress Mercoledì 17 gennaio 2018

Napoli, le foto della baby gang di Montesanto

Manifestazione a Napoli dopo la violenza delle baby gang / ansa
Le foto della baby gang di Montesanto, una delle tante che terrorizza Napoli, sta facendo il giro del web. Sono immagini prese da Facebook, una vetrina per questi ragazzini che fanno e vogliono fare paura.
Posano come se fossero in un film. In mano hanno mazze, coltelli, pistole e tirapugni. Hanno dagli 8 ai 12 anni. Piccoli già strappati all’infanzia da una città che sa essere meravigliosa ma anche crudele, dove il male divora parte degli abitanti lasciando spesso impotente e indifesa la parte sana, più grande ma più silenziosa. La baby gang in posa è quella della Parrocchiella, nel rione Montesanto.

Immancabile, nella bocca di uno dei ragazzini c’è la sigaretta. Fa lo sguardo più da duro.

«Facciamo paura, QS» è il loro motto. QS è la sigla della zona di appartenenza, i Quartieri Spagnoli. E le foto del cugino, anche lui ragazzino, latitante.

Una delle tante baby gang che scorrazzano a Napoli. In fondo lo stesso Arturo, il ragazzo di 17 anni accoltellato una settimana prima di Natale, lo ha detto: «So che ci sono stati anche altri ragazzi, penso di essere solo uno di una lunga serie e purtroppo ce ne saranno altri ancora». Solo che tra poco non faranno più notizia.