Vigile uccide suo superiore e poi si suicida

Tragedia al comando di Polizia locale di San Donato Milanese

Pubblicato da Francesco Minardi Giovedì 29 giugno 2017

Vigile uccide suo superiore e poi si suicida

Un vigile urbano ha sparato a un suo superiore, uccidendolo, poi si è tolto la vita. È successo giovedì pomeriggio presso il comando di Polizia locale di San Donato Milanese, situato nello stesso stabile del Comune.

Verso le 15 Massimo Schipa, vigile urbano di 52 anni, è entrato nella stanza dell’ufficiale Massimo Iussa, di tre anni più piccolo. Secondo le prime informazioni tra i due sarebbe scoppiata una lite violenta, sfociata in tragedia.

Schipa ha preso la pistola e ha sparato il collega al petto e subito dopo, con la stessa arma, si è sparato un colpo in testa. I due sono morti poco dopo al Policlinico di Milano, dove erano stati ricoverati in gravissime condizioni.