Genova, incendio in casa: genitori lanciano figlio dalla finestra per salvarlo dalle fiamme

Per salvare il figlio dalle fiamme, in una casa a Genova, i genitori lo hanno lanciato dalla finestra, poi si sono buttati anche loro: il bambino è in codice rosso

Pubblicato da Francesco Minardi Sabato 22 aprile 2017

Genova, incendio in casa: genitori lanciano figlio dalla finestra per salvarlo dalle fiamme

Tragedia sfiorata a Genova, dove un incendio in casa ha messo in pericolo un’intera famiglia. Per salvare il figlio dalle fiamme, i genitori lo hanno lanciato dalla finestra, poi si sono buttati di sotto anche loro. Poco dopo la palazzina è crollata. Il bambino è ricoverato in condizioni gravi in ospedale, a causa del fumo inalato, il padre e la mamma stanno meglio.
«Correte, qui brucia tutto»: la donna, Vincenza Sansone, 50 anni, ha fatto in tempo a chiamare i vigili del fuoco mentre le fiamme hanno cominciato a sprigionarsi nell’appartamento, a causa di una vecchia stufa a legno. I genitori hanno deciso di avvolgere il figlio di sette anni in una coperta e calarsi dal balcone, al secondo piano di una palazzina. Visto l’avvicinarsi delle fiamme, però, Alessio Fraietta, 49 anni, ha lanciato il figlio Giuseppe verso i primi soccorritori accorsi. Poi si è lanciato lui, seguito dalla moglie.

Il piccolo ha riportato delle contusioni ma la cosa più preoccupante è il fumo respirato: è ricoverato in codice rosso all’ospedale pediatrico Gaslini di Genova, in prognosi riservata. Meno grave il padre, che ha riportato una frattura, e la madre. Subito dopo che la famiglia si è lanciata in strada e l’arrivo dei pompieri, la palazzina è crollata, distruggendo altri due appartamenti, per fortuna al momento inabitati.