Ikea ritira dai negozi la sedia sdraio Mysingsö per pericolo caduta

Nuovo richiamo per prodotti del noto brand svedese

Pubblicato da Kati Irrente Mercoledì 25 gennaio 2017

Ikea ritira dai negozi la sedia sdraio Mysingsö per pericolo caduta

Un nuovo prodotto è stato ritirato dal mercato da Ikea, si tratta della sedia sdraio Mysingsö. La multinazionale svedese del mobile ha ammesso che essendoci il rischio di caduta o di schiacciamento delle dita, la sedia sdraio da spiaggia in questione è pericolosa. Ikea quindi invita i clienti che avessero già acquistato il prodotto a riportarlo in negozio entro il 31 gennaio, così da poterne chiedere la sostituzione o il rimborso.

La decisione del ritiro è stata presa da Ikea dopo la segnalazione di incidenti da parte di clienti che avevano acquistato e usato la sedia sdraio. Gli incidenti si sono verificati in Finlandia, Germania, Stati Uniti, Danimarca e Australia.

La sdraio infatti, dopo essere stata smontata per poter lavare la parte in tessuto, è stata rimontata male dai clienti, che hanno avuto gli incidenti, poi segnalati all’azienda che ha preso provvedimenti. “Dopo aver lavato la parte in tessuto, c’è il rischio – si legge in una nota – di rimontare la sdraio in modo scorretto provocando così un rischio di caduta o di schiacciamento delle dita” (in tutti e cinque i casi sono state segnalate lesioni alle dita che hanno richiesto assistenza medica).

Ricordiamo ai nostri lettori che chi ha acquistato la sdraio può chiederne la sostituzione o il rimborso entro il 31 gennaio, portando l’oggetto direttamente al negozio, anche senza scontrino fiscale di acquisto.

Le nuove sdraio che saranno messe sul mercato a partire da febbraio 2017 non presenteranno più il problema, dato che sulle nuove produzioni sono state effettuate già delle modifiche.