Genova, sgozzano un capretto in strada: assolti dal giudice

Il gesto rientra nel rito musulmano dei due rom

Pubblicato da Chiara Podano Lunedì 9 maggio 2016

Genova, sgozzano un capretto in strada: assolti dal giudice

Due rom musulmani sono stati assolti a Genova, erano stati accusati di maltrattamento di animali. I due avevano sgozzato un capretto per strada. In primo grado i due erano stati condannati anche al pagamento di una multa di 6 mila euro, ma la Corte d’Appello di Genova ha completamente stravolto la sentenza in considerazione del fatto che il gesto compiuto è da considerare un rito religioso.

In base alla sentenza emessa dal giudice di Genova non vi sarebbe nessuna crudeltà e sofferenza inflitta all’animale e la pratica dei due musulmani rom deve essere ammessa nel rispetto del loro credo.
“Una pratica come il sacrificio rituale musulmano, che è di per sé crudele se parametrata alla sofferenza inflitta, non può essere considerata illecita poiché esplicitamente ammessa per il rispetto dell’altrui libertà religiosa, e quindi non lesiva del comune sentimento di pietà” scrive il giudice nella sentenza.