Croce per Papa Wojtyla crolla e uccide un 20enne

E’ crollata la croce costruita a Cevo per Papa Wojtyla. E’ rimasto schiacciato un ragazzo di 20 anni, Marco Gusmini, di Lovere.

Pubblicato da Giorgio Rini Giovedì 24 aprile 2014

Croce per Papa Wojtyla crolla e uccide un 20enne

Crolla una croce dedicata a Papa Wojtyla e uccide un ragazzo di 20 anni. La vittima è Marco Gusmini, di Lovere, in provincia di Bergamo. Il giovane è morto sul colpo, mentre stava facendo visita alla croce che regge un’enorme statua che raffigura Cristo. Insieme a Marco c’erano altri ragazzi, i quali si trovavano nel piazzale, mentre il ragazzo morto si trovava proprio sotto la croce. All’improvviso si sono spezzate le giunture ed è cascato un pesantissimo pezzo di legno. La croce è alta 30 metri ed è stata costruita nel 1998 allo stadio di Brescia, in occasione della visita di Papa Giovanni Paolo II, che presto verrà proclamato santo.

LEGGI ANCHE
>>>LA CANONIZZAZIONE DI WOYTYLA E RONCALLI
>>>IL MOMENTO DELLA PROCLAMAZIONE [VIDEO]
LE FOTO PIU’ BELLE DALLA PIAZZA
>>>GIOVANNI XXIII SANTO. BIOGRAFIA E OPERE DEL PAPA BUONO
>>>CHI E’ LA DONNA MIRACOLATA DA WOJTYLA

Successivamente è stata spostata e, dopo essere stata conservata nel seminario cittadino, nel 2005 è stata portata a Cevo, in seguito alla volontà del vescovo ausiliare di Brescia. In montagna la croce doveva ricordare le ferite della seconda guerra mondiale. Inoltre si voleva ricordare l’amore di Giovanni Paolo II per l’alpinismo. La statua era stata costruita da Enrico Job.