Putin emula Lenin e fonda una nuova giovinezza “patriottica”

Putin sempre più verso la Dittatura. Il 19 maggio 1922, il Partito Comunista dell’Unione Sovietica – l’unico partito legale all’epoca – fondò l’Organizzazione dei pionieri di Vladimir Lenin per indottrinare la popolazione fin dall’infanzia.

Un giovanissimo 'comunista' russo
Un giovanissimo ‘comunista’ russo – NanoPress.it

Putin sbertuccia Lenin per indottrinare i giovani

Un secolo dopo, il partito di Vladimir Putin ha rilanciato l’idea e portato in Parlamento la creazione di un movimento giovanile “per tutta la Russia” che sarà controllato dal presidente e che aspira a “promuovere politiche statali nell’interesse dei bambini e dei giovani persone” e “incoraggiali ad assumersi la responsabilità del destino del Paese”.

In assenza di maggiori dettagli, una delle differenze tra i due movimenti è che il nome della nuova organizzazione non onorerà il leader del momento, nonostante Putin abbia governato la Russia per 22 anni.  La nuova organizzazione giovanile si chiamerà Bolshaya Peremena, alludendo alle vacanze scolastiche.

Il disegno di legge, presentato da diversi deputati della Russia Unita (partito di Putin) alla Duma di Stato, prevede nel suo secondo articolo – quello riferito ai grandi obiettivi del movimento – che “parteciperà all’educazione dei bambini; nell’orientamento professionale e nell’organizzazione di attività ricreative”.

L’obiettivo è “preparare i bambini e i giovani a una vita piena nella società”; inculcare loro “una visione del mondo basata sulle tradizioni e sui valori spirituali e morali russi”; così come “amore e rispetto per la patria” e altre “qualità morali”, che includono “cultura del diritto e rispetto per la natura e l’ambiente”.

Inoltre, la carta costitutiva prevede anche la possibilità di “perseguire altri scopi socialmente utili”. Questi scopi si collegano con l’opinione del Cremlino secondo cui la Russia è in una “guerra” con le democrazie occidentali per proteggersi dalla globalizzazione.

Dopo 22 anni di potere, il presidente russo cerca l’immortalità

Il presidente Putin ha avvertito nel suo discorso del giorno della vittoria sui nazisti il ​​9 maggio che la Russia “è un paese diverso”, e non rinuncerà mai “all’amore per la patria, alla fede, ai valori tradizionali e ai costumi degli antenati. Il nuovo movimento giovanile accetterà bambini a partire dai sei anni e sarà volontario.

Un gruppo di 'giovani comuniste russe'
Un gruppo di ‘giovani comuniste russe’ – NanoPress.it

Così erano i Pionieri promossi dal Komsomol, l’organizzazione giovanile del Partito Comunista dell’Unione Sovietica.  Alla fine del 2021, l’avvocato e specialista in finanza Saule Omarova, ha raccontato la sua esperienza come pioniere dopo essere diventata la candidata di Joe Biden, a guidare l’Ufficio di controllo valutario degli Stati Uniti.

Omarova ha spiegato al Senato che non entrare in questi gruppi ha poi impedito l’accesso ad alcuni lavori o assistenza sociale. In effetti, l’influenza di questa organizzazione giovanile potrebbe estendersi agli adulti in cerca di lavoro, poiché il disegno di legge prevede che l’organizzazione attui “programmi professionali aggiuntivi, tra cui formazione avanzata, riqualificazione professionale ed educazione con i bambini”.

Il movimento avrà degli adulti, detti “mentori”, per dirigere le sue attività, anche se l’accesso sarà negato a tutte le persone che figurano nella “lista nera” degli agenti stranieri stilata dal Cremlino. Dopo le ultime riforme legislative, questa etichetta non viene ricevuta solo da coloro che hanno ottenuto per la propria attività una qualche forma di finanziamento esterno, compresi i riconoscimenti, ma anche da coloro che “portano avanti azioni politiche volte a influenzare e cambiare la politica dello Stato e l’opinione pubblica” .

Il controllo del Cremlino su questo movimento giovanile sarà totale. Il Consiglio di sorveglianza sarà guidato dal presidente russo, che eleggerà e rimuoverà (qualora ce ne fosse bisogno) il capo del consiglio di amministrazione di Bolshaya Peremena. Inoltre, i rami di questa organizzazione raggiungeranno tutti gli angoli della Russia: la sua carta fondante prevede che avrà rappresentanti in tutte le scuole e al di fuori delle istituzioni educative avrà anche sedi regionali e comunali.