Lettura dei tarocchi: aumentano le ricerche sul web

Leggere le carte e da quei supporti estrarre suggestioni o riflessioni ha da sempre affascinato le persone in tutto il globo. Questo interesse è cresciuto sempre più nel tempo fino a portare all’emergere di una tendenza positiva che mostra un nesso significativo con il web. La rete infatti risulta essere il canale privilegiato per le ricerche sul tema dei tarocchi come dimostra il crescere delle richieste di questo genere

donna legge i tarocchi

Foto Shutterstock | Natalie magic

Le carte hanno la capacità di ammaliare l’immaginario delle persone grazie alla loro capacità di provare a fornire spunti di riflessione sui temi più importanti della vita quotidiana.

Sarà per questa loro abilità che i tarocchi stanno attraversando un trend di richieste positivo per quello che riguarda soprattutto le ricerche condotte online. In Italia, ma più in generale nel mondo, sono difatti sempre di più le persone che ricercano in rete informazioni e dettagli su questa tematica.

Effettuare una veloce ricerca online su portali specializzati sul tema, come per esempio quello di Cartomanzia Veggenza, permette infatti di conoscere le peculiarità di questa pratica divinatoria nel dettaglio e di soddisfare qualsiasi tipo di curiosità in merito.

I tarocchi come gioco e spunto di riflessione

Innanzitutto, è bene fare una premessa importante, ovvero che la lettura dei tarocchi è conosciuta fin dai tempi antichi e da sempre affascina un ampio numero di persone.

Le immagini e i simboli riportati sulle carte, infatti, possono trasformarsi con la cartomanzia in affascinanti veicoli che possono essere di stimolo per le persone per riflettere fuori dagli schemi sulle tematiche a loro più care.

Le origini delle carte sono antiche e da sempre sono state contraddistinte da figure ed elementi presenti ancora oggi. Nel corso degli anni, ovviamente, si sono diffuse anche numerose varianti dei mazzi originali.

In tutti i casi, i cardini portanti rimangono immutati in ogni mazzo, anche se possono differire le tecniche grafiche utilizzate per la creazione del mazzo.

In ogni caso, quando si parla di lettura con le carte, è possibile fare riferimento in via principale ai tarocchi di Marsiglia. Questi si caratterizzano per la presenza, al loro interno, di simboli, archetipi e richiami, onirici o concreti, che possono avere diversi significati a seconda del tipo di richiesta effettuata.

Arcani maggiori e minori per aprirsi all’ispirazione

Spetta sempre al cartomante, naturalmente guardare ai significati e procedere alle libere associazioni che le carte possono andare a sollecitare.

Le diverse varianti emozionali e simboliche che entrano in connessione dipendono perciò dalla persona che guarda al tema. Questo spiega anche il motivo per cui il processo creativo risulta essere molto soggettivo e deve essere pensato innanzitutto come puro stimolo di riflessione.

In certi momenti può perciò essere interessante esplorare ispirazioni differenti seguendo le suggestioni dei tarocchi. Per comprendere l’immaginario e le dinamiche alla base di questi strumenti può infine essere utile conoscere la struttura fondante delle carte stesse.

A tal proposito, una prima distinzione arriva dalla presenza di due categorie di ordine differente:

  • gli arcani maggiori;
  • gli arcani minori.

I tarocchi maggiori si compongono di ventidue figure chiamate anche trionfi. Il gruppo delle carte minori, invece, racchiude cinquantasei pezzi suddivisi lungo quattro semi. Questi ultimi sono nello specifico: denari, bastoni, spade e coppe.

È dalla combinazione dei due sotto mazzi e dall’associazione con le domande o le ispirazioni proposte dall’utente che si viene a creare il processo di interpretazione. I richiami alla natura, alle immagini universali o agli archetipi collettivi possono così essere letti come input di stimolo per la creazione di nuove riflessioni.

Parole di Redazione

Da non perdere