L'Istat, a febbraio disoccupazione al 10,2%: persi 945mila occupati

Rispetto allo scorso anno, sono quasi 21mila in più le persone senza lavoro: aumenta la disoccupazione anche tra i giovani

Covid persone

Foto Getty Images | Emanuele Cremaschi

La disoccupazione sale al 10,2% con un perdita di 945 mila occupati rispetto allo scorso anno. Lo evidenza l’ultimo rapporto tracciato dall’Istat, che mostra una tendenziale crescita dei disoccupati (+21 mila) e degli inattivi (+700 mila). Il tasso di disoccupazione scende al 10,2% (-0,1 punti) rispetto al mese di gennaio e tra i giovani al 31,6% (-1,2 punti). Da settembre 2020 a gennaio 2021, l’Istat rileva una perdita di 410 mila occupati.

Leggi anche: Inps, nel 2020 calano di 660 mila unità i contratti di lavoro

Febbraio 2021, cala leggermente il numero dei disoccupati

Ma a febbraio l’occupazione torna a stabilizzarsi: infatti, dopo due mesi di significativo aumento, cala leggermente il numero dei disoccupati. Rispetto al febbraio 2020, il tasso di occupazione è più basso di 2,2 punti percentuali e quello di disoccupazione è più alto di 0,5 punti. Mentre, a febbraio 2021 l’occupazione risulta stabile sia tra le donne sia tra gli uomini. Il dato di occupazione, stabile al 56,5%, tende a crescere tra i dipendenti permanenti e gli under 35, mentre cala tra i dipendenti a termine, gli autonomi e chi ha almeno 35 anni.

Persi 945 mila posti di lavoro dall’inizio della pandemia

Le ripetute flessioni occupazionali hanno determinato, dall’inizio della pandemia a gennaio 2021, un calo del 4,1% rispetto al febbraio dell’anno scorso, con la perdita di 945 mila lavoratori. La perdita del lavoro riguarda uomini e donne, dipendenti (-590 mila) e autonomi (-355 mila), di tutte le classi di età. Il livello di occupazione nel trimestre dicembre 2020-febbraio 2021 è inferiore dell’1,2% rispetto a quello del trimestre precedente, con un calo di 277 mila unità.

Leggi anche: La Finlandia è il paese più felice al mondo: ma come si classifica l’Italia?

Il tasso di inattività è stabile al 37%

A febbraio diminuisce il numero di inattivi, -0,1% rispetto a gennaio, portando il tasso di inattività al 37,0%. Nell’arco dell’anno passato, è aumentato il dato delle persone in cerca di lavoro (+0,9%), ma soprattutto degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+5,4%). Nel trimestre aumentano anche le persone in cerca di occupazione (+1,0%), sia gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+1,3%).

La disoccupazione scende al 10,2%

Cala a febbraio il numero di persone in cerca di lavoro (-0,3% rispetto a gennaio) tra le donne e le persone con 50 anni o più. Il tasso di disoccupazione scende al 10,2% (-0,1 punti) e tra i giovani al 31,6% (-1,2 punti).

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.

Da non perdere