Austria: arruolati poliziotti nudi per fermare le oscenità in sauna

E' successo in Austria: in un centro fitness nella città di Linz l'amministrazione, stanca delle continue segnalazioni da parte dei clienti, ha deciso di rivolgersi alle società che si occupano di sicurezza privata. Il motivo delle lamentele?

Sauna in Austria

E’ successo in Austria: in un centro fitness nella città di Linz l’amministrazione, stanca delle continue segnalazioni da parte dei clienti, ha deciso di rivolgersi alle società che si occupano di sicurezza privata. Il motivo delle lamentele? Pare che molti, troppi, clienti si appartassero nelle saune, per scambiarsi effusioni bollenti con il partner.

Visto l’aggravarsi della situazione, il centro fitness ha deciso che fosse il caso di agire per arginare il problema. Ha così ingaggiato dei poliziotti con il compito di monitorare le saune e il bagno turco.

Fin qui, la notizia non è poi così interessante, ma la vicenda nasconde un lato bizzarro: i poliziotti preposti al controllo dei clienti in preda ai bollenti spiriti, devono prestate servizio completamente nudi. Sì, avete capito bene, difficile poter affermare che si tratti di poliziotti sotto copertura!

Al di là delle risate, vi starete chiedendo se il servizio ha avuto i suoi buoni risultati…

Ebbene, pare di sì: dopo una settimana di lavoro, sono state messe a nudo ben due coppie, a cui è stato proibito di fare ritorno al centro. Un altro elemento bizzarro dell’intera vicenda è, che nonostante l’area termale fosse aperta alla frequentazione mista di uomini e donne, i più catturati sono stati gli uomini. E volete sapere quale stanza ha prediletto la maggior parte dei focosi clienti? Il bagno turco.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Pourfemme dal 2018 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità.

Da non perdere