AstraZeneca: Enhertu rallenta la progressione del cancro al seno

In uno studio effettuato dai laboratori di AstraZeneca, Enhertu ha interrotto la progressione del tumore per una media di 9,9 mesi rispetto a 5,1 mesi con la chemioterapia.

Sede AstraZeneca
Sede AstraZeneca – NnoPress.it

Un nuovo studio su un farmaco per il cancro al seno AstraZeneca ha mostrato che riduce della metà il rischio di progressione del tumore, per le persone con la forma più avanzata della malattia, offrendo la prospettiva di un nuovo trattamento per uno dei tumori più ampiamente diagnosticati.

AstraZeneca e Daiichi Sankyo Co. mostrano studi interessanti

AstraZeneca e la giapponese Daiichi Sankyo Co. hanno affermato che Enhertu, che i produttori di farmaci hanno sviluppato congiuntamente, ha ridotto la progressione della malattia nei pazienti che l’hanno assunto nello studio per una media di 9,9 mesi, rispetto ai 5,1 mesi di coloro che hanno ricevuto la chemioterapia.

Il farmaco ha anche ridotto il rischio di morte del 36% rispetto alla chemioterapia. L’ampio studio in fase avanzata ha coinvolto 557 pazienti con carcinoma mammario metastatico avanzato, il che significa che i tumori si erano diffusi ad altri organi.

Enhertu, che è già sul mercato per un sottogruppo di pazienti affetti da cancro al seno, agisce mirando a un tipo di recettore, chiamato HER2, che si trova sulla superficie delle cellule tumorali e fornendo una dose discreta ma potente di chemioterapia nel sito. Cercando il recettore HER2, lascia solo il tessuto sano, in contrasto con la chemioterapia tradizionale che non è in grado di differenziare tra tumore e cellule normali.

Tradizionalmente, i farmaci che prendono di mira quel recettore, come Herceptin di Roche Holding AG, vengono utilizzati solo nel 15-20% dei pazienti con cancro al seno i cui tumori hanno livelli elevati di HER2. Uno studio precedente ha mostrato che Enhertu ha ridotto del 72% il rischio di progressione della malattia o di morte nei pazienti i cui tumori hanno livelli elevati di HER2.

Nell’ultimo studio, AstraZeneca e Daiichi Sankyo hanno reclutato pazienti il ​​cui cancro aveva bassi livelli di HER2. Il successo di Enhertu nel trattamento di questi pazienti in studio potrebbe ampliare sostanzialmente il pool di pazienti che potrebbero trarre beneficio dal farmaco. Circa il 40-50% dei pazienti ha un cancro al seno con bassi livelli di HER2.

Ogni anno negli Usa 255mila donne e 2.300 uomini con il cancro al seno

Lo studio rappresenta la prima volta che i pazienti con bassi livelli di HER2 hanno dimostrato di beneficiare di una terapia mirata a HER2. Le società hanno presentato i loro dati a un grande incontro sul cancro a Chicago domenica, prima di una divulgazione aziendale da parte di AstraZeneca all’inizio di lunedì.

Enhertu
Enhertu – NanoPress.it

Le aziende dovranno presentare i dati alle autorità di regolamentazione come la Food and Drug Administration affinché il farmaco diventi ampiamente disponibile per i pazienti con bassi livelli di HER2. Il cancro al seno ha recentemente superato il cancro ai polmoni come il tipo di cancro più diagnosticato al mondo, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ogni anno negli Stati Uniti vengono diagnosticati circa 255.000 casi di cancro al seno nelle donne e 2.300 negli uomini, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. AstraZeneca ha scommesso molto su Enhertu come parte di un più ampio perno verso i farmaci oncologici negli ultimi anni.

Ha acquisito i diritti condivisi su Enhertu attraverso un accordo da 6,9 miliardi di dollari con Daiichi Sankyo, lo sviluppatore originale del farmaco, nel 2019. AstraZeneca ha affermato che spera che oltre a curare i pazienti con cancro avanzato, Enhertu possa anche essere usato per curare e potenzialmente curare , malattia allo stadio iniziale.

AstraZeneca, che produce anche il vaccino Covid-19 sviluppato dall’Università di Oxford, ha investito molto nella medicina del cancro tra una serie di scoperte scientifiche e la promessa di alti rendimenti. Gli analisti si aspettano che Enhertu generi miliardi di dollari di entrate annuali per AstraZeneca.

In una nota ai clienti, gli analisti di Jefferies hanno stimato che l’espansione di Enhertu ai pazienti con HER2 basso porterebbe altri 2,5 miliardi di dollari al picco delle vendite annuali del farmaco. Si aspettano che il picco delle vendite annuali di Enhertu, comprese le vendite basse di HER2, raggiunga i 6,6 miliardi di dollari.