Luna del Cacciatore: occhi al cielo per il plenilunio di Ottobre

La Luna del Cacciatore era attesa dai nativi americani perché indicava il momento in cui fare scorte per l'inverno, il periodo in cui cacciare per garantirsi la sopravvivenza nei mesi futuri.

Pubblicato da Kati Irrente Mercoledì 24 ottobre 2018

Luna del Cacciatore: occhi al cielo per il plenilunio di Ottobre
Luna piena/ANSA

Il 24 ottobre alle ore 18,45 (in Italia) guardando il cielo vedremo la Luna Piena. Il plenilunio del 24 ottobre prende un nome particolare, così come le altre ‘lune piene’ dell’anno. Il tutto deriva da una tradizione dei Paesi anglosassoni, in particolare negli Stati Uniti, dove a ogni luna piena viene dato un nome che segue caratteristiche stagionali legate alla natura o alla storia delle popolazioni antiche, come gli Indiani pellerossa.

Ottobre: luna piena “dei cacciatori” o “del sangue”

Definita come la prima luna piena che segue quella “del raccolto” di settembre, la luna piena dei cacciatori prende il suo nome dalla pratica di cacciare a cavallo. In particolare, è la tribù degli Algonchini che ha dato i nomi alla luna, ancora oggi ricordati. Le battute di caccia avvenivano sui campi di grano dopo la mietitura, inseguendo le volpi alla luce della luna. Talvolta viene anche detta luna piena “del sangue” per via del sangue sparso durante la caccia, ma anche “del viaggio” o “dell’erba morente”.

La Luna del Cacciatore era attesa dai nativi americani perché indicava il momento in cui fare scorte per l’inverno, il periodo in cui cacciare per garantirsi la sopravvivenza nei mesi futuri.

LEGGI ANCHE 20 CURIOSITA’ SULLA LUNA CHE ANCORA NON CONOSCI

Alcune credenze popolari vogliono la Luna del Cacciatore più grande del solito e di colore tendente al rosso, ma in realtà il plenilunio di ottobre non ha tali caratteristiche. La luna sembra ‘colorata’ e di maggiori dimensioni solo perché alzandosi piena all’orizzonte vicino al tramonto può dare questa sensazione.

Se volete vedere la Luna Rossa bisogna attendere l’eclissi di Luna, e intanto potete sfogliare le foto qui sotto.