Meteo, ancora caldo torrido per la settimana più afosa dell’estate

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per i prossimi giorni in Italia.

da , il

    Caldo: settimana rovente fino a 40 gradi

    Nord Italia, regioni centrali tirreniche e Sardegna sono nella morsa del caldo e dell’afa: queste regioni stanno vivendo le giornate più calde dall’inizio dell’estate con temperature massime che potranno toccare in Val Padana, nella valle dell’Adige, nell’interno del Centro e della Sardegna i 37-38 gradi.

    Nel resto d’Italia il caldo sarà meno intenso: in particolare le regioni meridionali e la Sicilia vedranno, nella seconda parte della settimana, temperature nelle norma o solo leggermente al di sopra per effetto di una debole ventilazione settentrionale e di un probabile aumento dell’instabilità, e quindi del rischio di temporali.

    In realtà anche al Nord, tra oggi e domani, aumenterà il rischio di temporali pomeridiani e serali soprattutto sulle aree alpine e appenniniche, ma localmente anche sulle pianure, specie al Nord-Ovest. Instabilità, anticipano i meteorologi del Centro Epson Meteo, che tornerà ad accentuarsi all’inizio della prossima settimana al Nord, estendendosi anche al Centro, con conseguente più evidente attenuazione del caldo.

    Meteo: previsioni

    Oggi in tutto il Paese è previsto tempo soleggiato e caldo. Tra pomeriggio e sera aumenterà il rischio di locali temporali anche di forte intensità, con il rischio di grandine e raffiche di vento nelle zone alpine e prealpine, e sull’Appennino settentrionale.

    Questi fenomeni potranno interessare localmente anche le zone di pianura di Piemonte, Lombardia ed Emilia occidentale. Mentre in diverse città è scattata l’allerta da bollino rosso: sono Bolzano, Bologna, Campobasso, Firenze, Genova, Perugia, Pescara e Rieti.

    Allerta caldo, giovedì 18 città con bollino rosso
    Mappa del caldo tratta dal sito https://climatereanalyzer.org / Ansa

    Gli episodi di instabilità previsti nei prossimi giorni in diverse regioni, favoriti dalle elevate temperature e degli alti tassi di umidità, potranno dare luogo anche nei giorni a venire a temporali di forte intensità con il rischio di grandine, locali nubifragi e intense raffiche di vento.

    Segnaliamo il protrarsi di temperature elevate sia di giorno che di notte. Al Nord, nelle regioni centrali tirreniche e in Sardegna punte massime di 37-38 °C. Venti in prevalenza deboli. Mari calmi o poco mossi.