Come non far salire il gatto sul letto

Come insegnare al gatto a non salire sul letto, i consigli e i suggerimenti degli esperti da tenere a mente per spiegare al micio di casa questa elementare regola di convivenza. Ecco i segreti da seguire passo dopo passo per evitare che il gatto salga sul letto, i trucchi su come educarlo spiegandogli chi è che stabilisce le regole

Pubblicato da Giulio Ragni Lunedì 5 febbraio 2018

Come non far salire il gatto sul letto
Pixabay / Un gatto si riposa sul letto

Come non far salire il gatto sul letto? Quando si prende in casa un felino, una delle prime cose che bisogna insegnargli è non lasciare che utilizzi l’intera abitazione a suo uso, stabilendo limiti e confini su cosa possa o non possa fare: e per non ritrovarsi peli del micio proprio lì dove dormiamo, diventa gioco forza fondamentale sapere come insegnare al gatto a non salire sul letto. Qualcuno potrebbe pensare che è bello risvegliarsi avendo tra le coperte il nostro amico peloso, dimenticando però che il gatto se ne va in giro tutto il giorno, con germi e batteri che si annidano tranquillamente sul suo corpo, per cui è invero essenziale per la nostra salute tenere il felino lontano dal luogo in cui dormiamo. Vediamo allora quali sono i trucchi per non far salire il gatto sul letto, i suggerimenti degli esperti di educazione animale da seguire passo dopo passo per insegnare al micio che lì proprio non ci deve salire, anche se gli piace tanto.

Non far salire il gatto sul letto: stabilisci chi è il padrone!

Per non far salire il gatto sul letto bisogna innanzitutto ricordare che il felino di per sé è un animale indipendente, e possiede l’istinto cacciatore per cui intraprendenza e voglia di esplorare il territorio, al di là del carattere individuale più o meno vivace, diventano tratti peculiari del suo agire. E allora quando si porta il micio in casa bisogna fargli capire subito chi è il padrone e comanda in casa, evitando che la sua personalità prenda il sopravvento sugli altri abitanti. Evidentemente come educare il gatto nella maniera corretta va di pari passo con la comprensione del suo carattere, per cui possono diventare cruciali diversi parametri, in particolare l’età e le abitudini passate. Se il micio viene preso da cucciolo all’inizio educarlo potrà risultare faticoso, ma darà ottimi risultati, viceversa un gatto adottato già da adulto avrà delle abitudini consolidate, che se cozzano con la convivenza umana risulteranno più difficili da sradicare.

Come far capire al gatto dove può andare

Stabilito chi comanda, possiamo educare il micio ad andare nei luoghi a lui consentiti e dove invece gli è proibito: per insegnare al gatto a non salire sul letto non bisogna spaventarlo, ci vuole fermezza ma sempre un tono della voce basso e calmo, utilizzando maggiore enfasi nel timbro vocale quando bisogna spiegargli che sta facendo qualcosa di sbagliato, in modo che comprenda la lezione. Inoltre bisogna proporgli un’alternativa allettante, in modo che sia meno tentato di salire in quel grande lettone così comodo e confortevole: una specie di cuccia o un qualsiasi altro spazio comodo, o reso tale da noi, dove possa sonnecchiare in tutta tranquillità senza essere disturbato. Qualora all’inizio dell’addestramento educativo il micio continuasse ad adagiarsi sul letto, bisogna condurlo delicatamente al posto che gli abbiamo assegnato per le sue pennichelle, va bene anche qualche coccola di accompagnamento nel luogo prescelto, ma sempre con una buona dose di risolutezza per evitare di creare confusione: deve essere chiaro al gatto che non può salire sul letto, senza ambiguità.

Trucchi per non far salire il gatto sul letto

Ovviamente ogni gatto è diverso e ha il proprio carattere, come abbiamo premesso, pertanto qualche esemplare imparerà abbastanza presto a comportarsi correttamente, e qualcun altro invece necessiterà di sforzi aggiuntivi prima che apprenda dove possa andare o meno. Gli esperti suggeriscono qualche trucco per non far salire il gatto sul letto che può essere utilizzato per raggiungere il nostro scopo: ad esempio una volta comprato il lettino prescelto per far riposare il micio possiamo adagiare qualche nostro indumento con il nostro odore che possa rassicurarlo e fargli capire che quel posto non ci è estraneo. Possiamo anche decidere di piazzare il lettino nella nostra stessa camera da letto, ma non devono essere troppo vicini, in modo che sia chiaro che ognuno deve avere i propri spazi.

Se questi rinforzi positivi non dovessero funzionare, un altro modo per insegnare al gatto a non salire sul letto è infastidirlo quando ci sale sopra, in modo che capisca che quel luogo non è poi così piacevole: essendo i felini animali molto intelligenti impareranno abbastanza presto ad associare quel posto con sentimenti non piacevoli, ed eviteranno di risalirci. Come ottenere questo scopo? Ad esempio generando rumori molesti, come agitare un sonaglio o una scatola di latta con delle monete, facendo ben attenzione affinché il micio non ti veda, in modo che sia l’associazione tra suono e letto ad allontanarlo, al contrario ne approfitterà comunque per salirci ogni volta che non sarete presenti. Utilizzando questi metodi vedrete che non far salire il gatto sul letto risulterà meno difficoltoso di quanto pensavate.