Cina, la lotta all’inquinamento funziona: a Pechino il cielo è azzurro

La lotta all’inquinamento del governo cinese sta dando, finalmente, i primi frutti. Gli abitanti di Pechino in questi giorni aprono la finestra e vedono il cielo azzurro. Merito della campagna anti-smog, che ha abbassato (come affermato da Greenpeace) il livello di polveri sottili del 33%

Pubblicato da Francesco Minardi Venerdì 12 gennaio 2018

Cina, la lotta all’inquinamento funziona: a Pechino il cielo è azzurro

Inquinamento: il cielo di Pechino prima / ansa
La lotta all’inquinamento del governo cinese sta dando, finalmente, i primi frutti. Gli abitanti di Pechino in questi giorni aprono la finestra e vedono il cielo azzurro. Increduli, abituati al grigio dello smog che offusca qualsiasi cosa, si godono il blu.
Quando il presidente Xi Jinping aveva promesso cieli blu, in pochi ci credevano. Eppure in Cina si sta vivendo il migliore inverno degli ultimi cinque anni sul fronte dell’inquinamento. Basti vedere queste due foto dello stesso paesaggio di Pechino: quella in cima risale al 2013, quella sotto a gennaio 2018.

Greenpeace, da sempre in prima linea nella denuncia all’inquinamento in Cina, ha affermato che le polveri sottili, a Pechino, negli ultimi mesi sono diminuite del 33%. Un grosso successo.

Merito della campagna anti-smog del governo cinese. Tra le misure adottate, la chiusura di vecchie fabbriche a carbone, il divieto dell’uso di carbonella per il riscaldamento, così come delle vecchie stufe a legno e carbone, sostituite dalle nuove tubature del gas. Ecco i risultati.