Soffri di 'Insneezia'? Ecco come affrontarla

    Mentre gli starnuti dovuti agli attacchi di febbre da fieno possono rovinare la giornata, chi soffre di questa patologia in genere si aspetta un po' di tregua alla sera prima di coricarsi. Ma i due terzi di coloro che hanno l'allergia continuano ad avere sintomi mentre cercano di dormire. In media si perde più di un'ora di sonno a notte mentre si lotta con nasi sgocciolanti e prurito agli occhi. Dal momento che i sintomi sono direttamente proporzionali ai livelli di polline nell'aria, gli esperti mettono in guardia chi soffre della condizione - chiamata 'insneezia' dagli esperti - per chiudere le finestre durante la notte. Il dottor Peter Burt, biologo ed esperto delle vie respiratorie presso l'Università di Greenwich, ha detto: 'chi soffre di raffreddore da fieno trova che i sintomi peggiorano nel corso della serata. Questo perché il polline rimane in bassa atmosfera per tutta la giornata e comincia a cadere di nuovo a terra, appena la temperatura scende la sera rispetto alla prima parte della giornata, esponendo chi soffre di febbre da fieno a un livello superiore di polline'.

    Guarda altri video di: Salute, Curiosita

    Venerdì, 26 Giugno 2015