Etna, esplosione a quota 2700 metri: diversi feriti

    Sull'Etna si è verificata un'esplosione freatica a quota 2700 metri, determinata dal contatto tra la lava incandescente e la neve. Il fenomeno ha provocato il lancio di scorie che hanno ferito alcune persone in modo lieve, come spiega il commissario Luca Ferlito del Corpo Forestale della regione siciliana. L'attività stromboliana dell'Etna al nuovo cratere di sud-est è iniziata la sera del 14 marzo e poi si è gradualmente intensificata, generando una colata lavica. Il fenomeno, che è stato accompagnato da un aumento dell'ampiezza del tremore vulcanico, è costantemente monitorato dall'Osservatorio etneo dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

    Guarda altri video di: Cronaca

    Giovedì, 16 Marzo 2017