Video sulle notizie più importanti dall'Italia e dal mondo

I 7 misteri che la scienza non riesce a spiegare

    Ci sono alcuni misteri che nemmeno la scienza è riuscita a spiegare. Ne vediamo sette:
    1) Le luci telluriche: sono un fenomeno ottico inusuale dell'atmosfera simile all'aurora boreale, che noi percepiamo come una sorta di luminosità che appare in cielo sopra zone a rischio terremoto o eruzione vulcanica. Anche se per molto tempo sono state considerate un mito, diversi sismologi hanno accertato la loro presenza, ma le cause non sono state spiegate.
    2) I cerchi delle fate: sono delle zone circolari che si presentano sul terreno del deserto della Namibia in Africa. Le leggende locali parlano di intervento divino o della presenza di un drago sotto la terra, ma alcuni studi hanno ipotizzato che potrebbe trattarsi delle attività delle termiti presenti nella sabbia.
    3) Il flusso oscuro: è un fenomeno astronomico osservato in alcune galassie, le quali continuano a muoversi verso qualcosa che rimane un mistero. Tra le ipotesi c'è l'attrazione verso un altro universo.
    4) Il brusio di Taos: conosciuto anche come THE HUM, è un fenomeno che si verifica a Taos, nel New Messico (USA). Si tratta di una sorta di ronzio difficile da rilevare con i microfoni, ma percepito dagli abitanti della zona.
    5) Le sfere di pietra della Costa Rica: chiamate anche Las Bolas, sono una serie di oltre 300 sfere di pietra perfettamente rotonde e di diversa dimensione, ritrovate sull'isola di Cano nel 1930.
    6) I tubi di Baigong si trovano sul monte Baigong in Cina. Si tratta di un fenomeno di pseudoarcheologia, osservando la montagna appare come composta da una serie di condotti associati a una piramide alta 60 metri che si trova sulla stessa montagna, ai lati della quale si aprono due caverne. Alcuni sostengono sia un chiaro fenomeno legato alla presenza di extraterrestri.
    7) Le sfere di fuoco di Naga si manifestano sul fiume Mekong in Thailandia: sono sfere incandescenti che si sollevano dall'acqua per svanire in aria. La leggenda dice che si tratta del respiro di Naga, un serpente mitologico che abita le acque del fiume.

    Guarda altri video di: Curiosita, Notizie curiose dal mondo

    Giovedì, 1 Dicembre 2016