Isis: antiche statue distrutte e Ninive

In un video diffuso dall'Isis vediamo un'orda di uomini che distruggono antiche statue e bassorilievi, prendendoli violentemente a colpi e usando il martello pneumatico. Le immagini, diffuse su internet attraverso un account Twitter usato dal Califfato, mostrano uno scempio perpetrato metodicamente nelle sale di quello che sembra un museo a Ninive. E' questo l'ultimo video diffuso dall'Isis a Mosul. L'Isis segue una dottrina fondamentalista sunnita per cui è vietata qualsiasi riproduzione di esseri umani o animali, a maggior ragione se si tratta di raffigurazioni degli dei. I miliziani dello Stato islamico fanno dunque saltare in aria luoghi di culto, danno alle fiamme libri sottratti dalle biblioteche e distruggono Ninive, l'antica capitale assira alla periferia dell'odierna Mosul. Tra le statue distrutte ne figura in particolare una di un toro alato che rappresenta l'antica divinità mesopotamica di Nergal.

FacebookTwitter
La furia dell'Islamic State al museo
Ultimi Video
NANOPRESS MOBILE

Scarica gratis l'applicazione NanoPress dall'App Store

IPHONE IPAD