Trova il mio iPhone: come funziona e come disattivarlo da Pc

Una guida completa su Trova il mio iPhone, l'utilissima applicazione che consente di localizzare lo smartphone, ma anche iPad, smarrito oppure vittima di un furto. Tutte le funzionalità incluse e le dritte per sfruttare al meglio questo programma fondamentale e altamente consigliato per ogni possessore di melafonino. Scopriamo anche come disattivarlo da qualsiasi dispositivo

da , il

    Trova il mio iPhone: come funziona e come disattivarlo da Pc

    Trova il mio iPhone è un software davvero salvifico perché consente di poter recuperare la posizione dello smartphone (ma anche del tablet iPad) localizzandolo su una mappa via GPS. Sviluppato direttamente da Apple, questo programma è una vera manna in caso di sfortunato episodio di smarrimento oppure, peggio ancora, di furto.

    Di natura gratuita e anche in italiano per essere pienamente utilizzabile da tutti gli utenti anche del nostro paese, scopriamo come funziona Trova il mio iPhone e come configurarlo al meglio, comprese le indicazioni per come fare per disattivare Trova il mio iPhone.

    Abbiamo diviso i consigli per usare al meglio questo programma in paragrafi che si concentrano su istruzioni specifiche. Partiremo da una panoramica generale per capire come funziona il mio iPhone proseguendo con il comportamento da seguire nelle varie situazioni – anche di malfunzionamento – oltre che l’iter specifico per ogni dispositivo dai Mac ai PC Windows fino alla domanda sull’eventuale compatibilità con Android?

    COME FUNZIONA TROVA IL MIO IPHONE

    Trova il mio iPhone

    Per capire come funziona trova il mio iPhone basta fare un pratico esempio: non sappiamo dove si trovi il melafonino, ci colleghiamo con un altro dispositivo sul quale è scaricabile e utilizzabile il software in questione e se il device perduto è collegato online ecco che spunta la sua posizione sulla mappa; inoltre, gli si può far emettere un suono se siamo vicini, possiamo bloccare iPhone e, come ultima istanza, possiamo anche formattarlo da remoto se non c’è alcuna possibilità di recuperarlo.

    Ora, Trova il mio iPhone – nonostante il nome – è disponibile anche per iPad oltre che nella versione per Mac. Sono quattro le prerogative che sono richieste per un corretto funzionamento: che il software sia installato sul dispositivo oppure che Apple Watch sia abbinato oppure che il dispositivo sia online oppure che gli auricolari AirPods siano fuori dalla custodia e nelle vicinanze così da poterlo “collegare”.

    Trova il mio iPhone spento funziona? Certo che sì perché rimane “dormiente” finché questo non sarà acceso e collegato alla rete. In questo caso, sarà visualizzata sulla mappa l’ultima posizione online. E se Trova il mio iPhone mostra la posizione errata? Un caso sfortunato e, per la verità, temporaneo perché basta pazientare qualche minuto e aggiornare così da visualizzare la cronologia spostamenti per capire se si è trattato di un errore passeggero.

    Trova il mio iPhone da iCloud

    Questa è la procedura standard che si deve prendere da riferimento per tutti gli altri casi. Si fa accesso alla piattaforma di cloud computing e si clicca proprio su Trova il mio iPhone, poi su Tutti i miei dispositivi e si seleziona quello desiderato. Se il pallino è verde allora è localizzabile in tempo reale, si clicca ed ecco la posizione sulla mappa. Se è grigio è offline (vedi sopra) e si avrà solo l’ultima posizione. Da qui si potrà anche far emettere un suono oppure resettare.

    Trova il mio iPhone da Mac

    Trova il mio iPhone da Mac è esattamente il caso che vi abbiamo appena descritto nel paragrafo precedente e funziona in modo nativo con i computer con il sistema operativo di Apple, MacOS. Aprire iCloud, dunque, e seguire le istruzioni qui sopra.

    Trova il mio iPhone da PC

    Trova il mio iPhone da PC non è utilizzabile perché è un programma che può unicamente essere riprodotto su device di Apple. L’unico caso in cui si può portare a termine questa procedura è nel caso che si stia utilizzando un computer con emulatore dell’OS della mela morsicata, ma sono casi marginali. Se invece si cerca un software come Trova il mio iPhone per PC c’è la possibilità di collegarsi alla pagina dei Dispositivi di Microsoft come Windows Phone e procedere con la geolocalizzazione.

    Trova il mio iPhone con Android

    Discorso analogo per il robottino verde: non è possibile usare Trova il mio iPhone con Android perché non c’è l’app per il sistema operativo di Google. E non esistono nemmeno emulatori. Se invece si cerca un’app alternativa per trovare il mio Android allora c’è l’apposita funzionalità sviluppata da Google con la pagina Trova il mio dispositivo che mostra sulla mappa l’ultima posizione dopo aver fatto accesso con il proprio account.

    COME DISATTIVARE TROVA IL MIO IPHONE

    Trova il mio iPhone

    Una funzionalità molto richiesta dagli utenti è quella di come disattivare Trova il mio iPhone sia perché non serve più sia per motivi che non andremo a specificare ma che potete immaginare nel caso in cui, diciamo così, abbiate “trovato” un dispositivo e non foste così propensi a consegnarlo. Non si fa! Ad ogni modo, ecco come comportarsi a seconda del dispositivo. Nota bene: è sempre meglio andare a mantenere questa funzionalità perché altrimenti diventa davvero dura pensare di recuperare il dispositivo perso o derubato (o quantomeno provarci) dunque sconsigliamo vivamente di procedere. Detto questo, ognuno è padrone del proprio destino, dunque:

    Disattivare trova il mio iPhone da PC o Mac

    Per disattivare Trova il mio iPhone da PC oppure da Mac devi seguire questo pratico percorso Apple > Preferenze di Sistema, clicca iCloud, dunque deseleziona Trova il mio Mac. Disattiva Apple Watch o riponi gli EarPods nella custodia se necessario e poi clicca su Rimuovi dal mio Account. Sarà subito operativo.

    Disattivare trova il mio iPhone da iPhone o iPad

    Per disattivare Trova il mio iPhone da iPhone o iPad segui questo percorso Impostazioni > [il tuo nome] > iCloud (oppure Impostazioni > iCloud), dunque disattiva Trova il mio [nome dispositivo]. Finito.

    Disattivare trova il mio iPhone senza password

    Come disattivare Trova il mio iPhone senza password? Non si può, per questioni di sicurezza che non è difficile immaginare. Se si è dimenticata la password di email allora bisogna collegarsi all’apposita pagina per ripristinare la password dell’ID Apple. In questo modo si potrà sbloccare Trova il mio iPhone.

    RINTRACCIARE IL MIO IPHONE SENZA TROVA IL MIO IPHONE

    Trova il mio iPhone

    Infine, un’impresa disperata: come rintracciare il mio iPhone senza trova il mio iPhone? Come specificato in precedenza, questo software funziona solo e soltanto se si è installato in precedenza. Non si può installare in un secondo momento. Dunque, se è stato smarrito o è stato derubato non si può passare da questa via. I metodi, dunque, saranno quelli 1.0 ovverosia con segnalazioni sui social network, continuando a chiamare il telefono finché suona e magari qualcuno lo possa afferrare (in questo caso, il furto non è considerato) così come inviando messaggi di testo nel caso SMS (più che via WhatsApp) in cui si informa l’eventuale buon Samaritano su come restituirlo.

    Se invece si cercano applicazioni alternative a Trova il mio iPhone, ecco un piccolo elenco:

    • Prey: un software del tutto simile a Trova il mio iPhone che è incentrato proprio sull’offrire un’alternativa di qualità, semplice da utilizzare e gratuita
    • McAfee Mobile Security: c’è l’apposita funzione di localizzazione nella pagina Trova il mio dispositivo
    • Avira Mobile Security: puoi trovare la possibilità di geolocalizzare il dispositivo con la voce Protezione identità, Antifurto, Backup di Contatti e Protezione Web
    • Norton Mobile Security: questo antivirus arricchito è disponibile in versione a pagamento e tra le varie funzionalità extra c’è anche quella della localizzazione del dispositivo da remoto

    Come sempre, la prudenza è la migliore arma contro furti e smarrimenti, ma quando non dipende da noi, questi strumenti sono sempre assai consigliabili per recuperare il recuperabile.