Ora chiunque potrà hackerarti la rete Wi-fi, violato il protocollo WPA

Il protocollo che protegge le reti Wi-Fi è stato violato mettendo a rischio la sicurezza dei nostri router. Le falle scoperte nel protocollo WPA potrebbero consentire ad un hacker di accedere ai nostri dati e alle password personali

da , il

    Il mondo della sicurezza informatica è oggi sconvolto da una terribile notizia che potrebbe mettere in serio pericolo i nostri router Wi-Fi che quotidianamente utilizziamo per accedere ad Internet da casa o dall’ufficio. Il protocollo di sicurezza, denominato WPA, che protegge l’accesso nelle reti Wi-Fi è infatti stato violato sfruttando una serie di falle presenti al suo interno. Ci riferiamo al sistema di connessione più utilizzato al mondo per comunicare su Internet attraverso computer, smartphone, tablet e in tutti i cosiddetti dispositivi intelligenti (ad esempio le videocamere utilizzate nei sistemi di sorveglianza).

    Le falle del WPA sono state scoperte nella giornata di ieri da un gruppo di ricercatori che hanno pubblicato la notizia per mettere in evidenza le vulnerabilità di questo protocollo, utilizzato in tutto il mondo da ben 13 anni.

    Sfruttando queste vulnerabilità un hacker potrebbe entrare nella nostra rete Wi-Fi, anche se protetta da una password, accedendo a tutti i dati che ad esempio un PC o uno smartphone scambia con l’access point/router, comprese informazioni e password personali. Inoltre un malintenzionato potrebbe avere accesso senza problemi alle videocamere presenti nella nostra abitazione (collegate ad Internet) o ai contenuti (documenti, foto, ecc) memorizzati su un hard disk di rete (NAS).

    2

    Al momento non c’è una soluzione a questo gravissimo problema di sicurezza informatica. Per cercare di tenere al sicuro i propri dati (ad esempio quelli bancari) è consigliabile navigare solo su siti che utilizzano una protezione Https; protocollo visibile nella barra degli indirizzi del browser.

    I produttori di modem e di access point stanno già iniziando a sviluppare degli aggiornamenti software, che andranno però installati direttamente su ogni singolo apparecchio; operazione non alla portata di tutti e riservata con molta probabilità solo ai modelli più recenti.