Google Pixel 2 e Pixel 2 XL, i nuovi top di gamma Android pronti a sfidare iPhone X

Google lancia la sfida ad Apple iPhone X presentando Pixel 2 e Pixel 2 XL, due smartphone di fascia molto elevata con avanzate soluzioni tecniche e Android in versione 8.0 Oreo. Non mancano display Oled fino a 6 pollici ed una fotocamera di ultima generazione con intelligenza artificiale

da , il

    Ecco Google Pixel 2 e il più grande Google Pixel 2 XL: dopo i tantissimi rumor che si sono susseguiti nelle ultime settimane, debuttano ufficialmente i nuovi smartphone del colosso di Mountain view. Si tratta di smartphone di fascia molto alta, dalle elevate prestazioni e con avanzate soluzioni tecniche; device entrambi equipaggiati con l’ultima versione del sistema operativo di Google, Android 8.0 Oreo.

    Scopriamo quindi le caratteristiche di questi smartphone partendo dal più piccolo Google Pixel 2.

    Google Pixel 2: design tradizionale e processore super potente

    Google Pixel 2 si presenta con forme tradizionali con generosi bordi sia nella parte superiore che inferiore. Utile la presenza di due speaker frontali, assente invece il jack audio per le cuffie. Il posteriore si caratterizza per una doppia colorazione e per la presenza del sensore per le impronte digitali; la scocca è in metallo con una piccola parte in vetro al posteriore.

    Occupiamoci ora della caratteristiche tecniche del Pixel 2; cuore del nuovo smartphone di Google è il potentissimo processore Qualcomm Snapdragon 835 con GPU Adreno 540, affiancato da 4GB di RAM e 64/128 GB di memoria interna. Il comparto fotografico è formato da un sensore frontale da 8 MP con rapporto f/2.4 e da un sensore posteriore da 12 MP. Pixel 2 monterà, inoltre, un display Full HD (1920×1080 pixel) con tecnologia OLED e dimensione di 5 pollici. Non dimentichiamo la batteria da 2700 mAh, la certificazione IP67 per la resistenza ad acqua e polvere e la porta USB Type-C.

    Il Google Pixel 2 purtroppo non sarà distribuito nel nostro Paese. Negli Stati Uniti il prezzo di questo nuovo smartphone è di 649 dollari per la variante da 64GB di ROM e di 749 dollari per quella da 128GB.

    Google Pixel 2 XL: forme raffinate e moderne con display da 6 pollici

    Google Pixel 2 XL si presenta con linee più attuali rispetto al fratello minore grazie ai bordi sottili attorno allo schermo dagli angoli arrotondati. Come sul Pixel 2 sono presenti due speaker frontali, mentre lo schermo cresce di dimensioni che arrivano a 6 pollici con una risoluzione QHD+ da 2880 x 1440 pixel, ora in formato 18:9, sempre realizzato con tecnologia P-OLED ( Plastic Oled). Si tratta di uno dei migliori display presenti attualmente sul mercato in grado di supportare HDR, wide color gamut e luminosità elevata con uno strato protettivo Gorilla Glass 5 curvo ai bordi. Non manca anche l’Always On Display per avere notifiche e informazioni importanti a portata di mano anche a dispositivo bloccato; ad esempio con la nuova funzione Now Playing, esclusiva di Pixel 2, lo smartphone riconosce e mostra sul display la musica che sta suonando nell’ambiente in cui vi trovate.

    Proseguendo l’analisi dell’aspetto esterno, il design del posteriore riprende, invece, le linee del Pixel 2 con una doppia colorazione ed il sensore per le impronte posizionato sul retro.

    Passiamo ora alla specifiche tecniche del Google Pixel 2 XL molto simili a quelle del fratello minore. Il processore è infatti sempre un Qualcomm Snapdragon 835, affiancato da 4GB di RAM e da una GPU Adreno 540; i tagli di memoria interna sono due: 64 e 128GB.

    A livello di comparto fotografico, troviamo anche qui una fotocamera frontale da 8MP con apertura focale f/2.4 e un sensore posteriore da 12 MP. Scendendo nel dettaglio si tratta di una delle fotocamere migliori sul mercato, che utilizza l’intelligenza artificiale per migliorare la qualità degli scatti. E’ anche possibile identificare gli elementi presenti all’interno di una foto: uno scatto ad una pianta ci dirà a che specie appartiene, mentre una foto ad un monumento ci racconterà la sua storia. Inoltre grazie al processore dedicato e allo stabilizzatore ottico è possibile ridurre il rumore video, eliminare il micromosso e aumentare la dinamica delle foto. Infine non manca il supporto all HDR+ e alla modalità ritratto che funziona anche con una sola fotocamera. La fotocamera dei nuovi Google Pixel 2 è stata pensata anche per la realtà aumentata; grazie infatti ad una serie di applicazioni, inclusi divertenti stickers, è possibile aggiungere elementi “virtuali” alle scene reali.

    Tra le altre funzionalità introdotte sul Google Pixel 2 XL ricordiamo anche l’Active Edge, tecnologia che permette di interagire con lo smartphone tramite la pressione dei suoi bordi; funzione che consente di richiamare Google Assistant e di silenziare la suoneria delle chiamate anche a schermo spento con una semplice pressione.

    Concludiamo ricordando la batteria da 3520 mAh dotata di ricarica rapida, mentre per quanto riguarda la connettività citiamo la presenza del Bluetooth 5.0 e dell’e-Sim (Electronic SIM integrata, tecnologia molto promettente al momento non supportata in Italia).

    Google Pixel 2 XL arriverà infatti nel nostro Paese a metà novembre con un prezzo a partire da 989 Euro, in colorazione Bianco e Nero, nella versione da 64GB.