Come disattivare gli aggiornamenti automatici sui dispositivi Android

Una mini guida utilissima per risparmiare spazio (e batteria) sul nostro smartphone o tablet

da , il

    Come disattivare gli aggiornamenti automatici sui dispositivi Android

    In questa breve guida vedremo come disattivare gli aggiornamenti automatici su Android. Tra foto, video, musica e app la memoria del nostro smartphone o tablet Android si riempie velocemente, costringendoci ad eliminare dei dati o, nei casi più estremi, acquistare una scheda di memoria di maggiore capienza. C’è però un’operazione rapida e utile che ci permette di risparmiare spazio senza cancellare nulla: disattivare gli aggiornamenti automatici delle applicazioni e del software.

    Questo accorgimento ci permette di decidere quando e cosa aggiornare e di non consumare la batteria inutilmente. Andiamo quindi a vedere come disattivare gli aggiornamenti automatici sui dispositivi Android.

    Disattivare gli aggiornamenti automatici delle app

    Come prima cosa apriamo il PlayStore, andiamo in “Le mie app e i miei giochi” e clicchiamo su un’applicazione che non vogliamo si aggiorni da sola (ad esempio Facebook). Adesso clicchiamo sull’icona con i tre pallini in alto a destra e apparirà una piccola scheda con scritto “Aggiornam. autom.”: togliamo il segno della spunta e il gioco è fatto.

    Disattivare l’aggiornamento automatico del software

    Come già detto, un altro sistema per guadagnare spazio sul nostro device Android e risparmiare anche un po’ di batteria è disattivare gli aggiornamenti automatici del sistema operativo. Per farlo andiamo sul menù “Impostazioni” e poi su “Sistema”: ora selezioniamo la voce “Info sul dispositivo” (o “Info sul telefono”) e poi “Aggiornamenti software”. Per disattivare l’aggiornamento automatico togliamo la spunta dalla voce “Aggiornamento automatico”.

    Bene, da questo momento nostro dispositivo Android non si aggiornerà più automaticamente, né per quanto il firmware né le applicazioni installate e, naturalmente, ciò non comporterà nessun problema (anzi, se abbiamo la memoria piena il nostro smartphone o tablet ne trarrà solo dei benefici).

    Infine, però, è bene ricordare che il sistema operativo andrebbe aggiornato periodicamente, poiché gli aggiornamenti software contengono quasi sempre dei miglioramenti alle prestazioni del dispositivo e risolvono anche problemi di sicurezza e stabilità. Una volta disabilitati l’aggiornamento automatico del software, potremo ovviamente effettuarlo manualmente cliccando sulla voce “Aggiorna adesso”.

    Il consiglio è di effettuare gli aggiornamenti (sia del sistema operativo che delle app) preferibilmente quando ci troviamo sotto rete WiFi, perché gli aggiornamenti spesso sono pesanti e perché così facendo non andremo a consumare parte del nostro traffico dati.