Facebook: come guadagna il social network di Zuckerberg?

Se iscriversi ed interagire sul noto social è gratis, da dove derivano gli ingenti profitti di FB? Dalle inserzioni pubblicitarie, dalle applicazioni e anche dalle pagine a cui mettiamo “mi piace”…

da , il

    Facebook: come guadagna il social network di Zuckerberg?

    Con i suoi 1,7 miliardi di utenti attivi mensilmente (al luglio 2016), Facebook è il social network più famoso al mondo. Com’è noto, l’iscrizione a Facebook è gratuita, così come il suo utilizzo: chiunque può creare un account, aggiungere utenti ai suoi amici ed iniziare a condividere post testuali, foto, video e praticamente qualsiasi altro tipo di contenuto. Se tutto ciò è gratuito – viene quindi da domandarsi – Facebook come ha fatto (e come fa) a guadagnare i miliardi di dollari che lo rendono ormai una delle aziende più grandi del globo?

    Facebook guadagna sulla pubblicità

    , è la pubblicità. Quella su FB, però, non è né la classica pubblicità dei mass media tradizionali né quella che troviamo su un qualsiasi altro sito web. La peculiarità di Facebook è che guadagna grazie ai dati forniti da tutti i suoi utenti, quindi anche da noi che abbiamo un profilo. Dopo esserci iscritti ed aver messo quindi alcuni dei nostri dati personali, inevitabilmente, prima o poi, finiremo per mettere un “mi piace” ad una pagina dedicata ad un prodotto o servizio che amiamo.

    Così facendo, like dopo like, su Facebook andrà a comporsi un profilo sempre più dettagliato con la nostra età, i nostri hobby, i gusti etc. Ciò permette a Facebook di vendere spazi pubblicitari alle aziende (quelli che troviamo sulla destra di ogni pagina), e queste ultime potranno quindi indirizzare le loro inserzioni a dei target specifici. Chi ad esempio ha un negozio di prodotti tecnologici potrà decidere di mostrare le sue pubblicità su Facebook solo ai ragazzi tra i 15 e i 40 anni che amano la tecnologia.

    È evidente il vantaggio che ne deriva per le aziende poiché, sfruttando al meglio le informazioni degli utenti presenti sul social network, creeranno delle pubblicità più efficaci e rivolte ad un pubblico mirato. Le aziende possono pagare le inserzioni pubblicitarie “per impressioni” (numero di visualizzazioni) o “per click”. Per una guida dettagliata del sistema pubblicitario di Facebook vi consigliamo di andare sulla pagina ufficiale di Facebook marketing: www.facebook.com/business.

    Facebook può guadagnare con giochi e app

    Oltre alle inserzioni, Facebook guadagna anche attraverso le applicazioni e i giochi. Le aziende che producono Candy Crush Saga e Farmville – solo per citare due tra i più noti giochi presenti su Facebook – hanno stretto un accordo commerciale col social che porta ricavi ad entrambe le società. Nello specifico questo settore, ciò avviene mediante i crediti di Facebook, una moneta virtuale (che si acquista però con denaro vero) con cui gli utenti possono acquistare oggetti nei giochi, fare regali ed effettuare altre operazioni nelle applicazioni di Facebook.

    Altri servizi

    cebook ha acquistato Instagram per 1 miliardo di dollari e nel 2014 è arrivato anche l’acquisto di WhatsApp per 16 miliardi di dollari. Ma questa, ovviamente, è un’altra storia…