Truffe Airbnb: evitare rischi con semplici accorgimenti

Il noto portale di annunci di stanze e appartamenti può nascondere delle insidie... Tutte le informazioni da sapere e i consigli utili per passare un soggiorno sereno e senza inconvenienti

da , il

    Truffe Airbnb: evitare rischi con semplici accorgimenti

    Le truffe su Airbnb sono sempre in agguato, ma con pochi semplici accorgimenti (sia online che offline) è possibile evitare guai. Sia che vogliate prenotare una stanza per un weekend fuori porta, sia che stiate cercando un alloggio per le vostre vacanze estive, uno dei siti più consultati oggi è Airbnb. Nato nel 2008, ‘quando due designer che avevano uno spazio da condividere hanno ospitato tre viaggiatori in cerca di una sistemazione’, su Airbnb sono presenti milioni di inserzioni di stanze private, stanze condivise e interi appartamenti in tutto il mondo, spesso a tariffe più economiche rispetto ai tradizionali hotel e bed and breakfast.

    Come su molti portali online, però, bisogna fare sempre attenzione prima di prenotare su Airbnb, perché purtroppo si può rischiare di imbattersi in un truffa. Vediamo quindi cosa possiamo fare per ridurre al minimo i rischi e prenotare serenamente la nostra stanza su Airbnb.

    EVITARE TRUFFE SU AIRBNB: VALUTARE IL PREZZO

    Come prima cosa valutiamo con attenzione il prezzo proposto per quel tipo di stanza o appartamento, prezzo che su Airbnb non è stabilito dal sito, ma dal proprietario. Il primo consiglio è di diffidare dei prezzi troppo bassi, poiché un alloggio che viene proposto ad un prezzo troppo conveniente rispetto alla media di annunci simili potrebbe nascondere qualcosa.

    Proprio come nel mercato immobiliare, anche su Airbnb i prezzi variano in base alla posizione e allo stato dell’appartamento, alle sue dimensioni e ai servizi offerti (biancheria, cucina, elettrodomestici, connessione internet). Non dimenticatevi di controllare anche i costi per le pulizie, per gli ospiti aggiuntivi e per gli eventuali animali domestici.

    EVITARE TRUFFE SU AIRBNB: CONTROLLARE LE MODALITÀ DI PAGAMENTO

    Su AirBnb è specificato molto chiaramente che tutti i pagamenti vanno effettuati solo ed esclusivamente tramite il portale stesso. Il sistema funziona in questa maniera: l’utente interessato ad un alloggio paga la prenotazione tramite Airbnb, che in seguito invierà il pagamento al proprietario dell’immobile.

    E’ quindi altamente sconsigliato prendete degli accordi personali con il proprietario, così come bisogna diffidare di un proprietario che ci contattasse personalmente cercando di aggirare le regole di AirBnb. I pagamenti eseguiti in modo diretto con i proprietari infatti non possono essere tracciati dal sito, ciò significa che perderemmo tutte le garanzie che Airbnb offre ai suoi clienti.

    Ci sono stati alcuni casi di truffe in cui dei presunti proprietari di appartamenti pubblicavano sul portale degli annunci, contattavano privatamente i potenziali ospiti proponendo di saldare il conto direttamente a loro (a volte anche a tariffe più vantaggiose). Non bisogna accettare questo sistema, perché facendolo perderemmo il nostro diritto al rimborso. Inoltre, se doveste imbattervi in una situazione del genere, vi consigliamo di segnalare subito l’accaduto ad Airbnb.

    EVITARE TRUFFE SU AIRBNB: LEGGERE I TERMINI DI CANCELLAZIONE

    Insieme al prezzo, un altro elemento molto importante da considerare prima di procedere alla prenotazione del vostro alloggio su AirBnb è rappresentato dai termini di cancellazione. Questi possono essere di vario tipo:

    - Termini di cancellazione flessibili: è previsto il totale rimborso della prenotazione fino ad un giorno prima dell’arrivo (esclusi i costi di gestione, che sono chiaramente indicati accanto al prezzo della stanza);

    - Termini di cancellazione moderati: rimborso totale della prenotazione se la si annulla entro 5 giorni dall’arrivo. Se l’annullamento avviene dopo, ci verrà addebitato il costo totale della prima notte ed il 50% delle successive;

    - Termini di cancellazione rigidi: se annulleremo la prenotazione entro 7 giorni dall’arrivo ci verrà restituito il 50% del costo, altrimenti non avremo diritto ad alcun rimborso.

    I termini di cancellazione vengono decisi dai proprietari, perciò vi sono anche degli alloggi che richiedono l’annullamento della prenotazione entro 30 o 60 giorni dall’arrivo.

    EVITARE TRUFFE SU AIRBNB: LEGGERE LE RECENSIONI DEGLI UTENTI

    Estremamente utile, anche su Airbnb, è il sistema delle recensioni degli utenti (che in questo caso chiameremo ospiti). Prima di prenotare è sempre meglio leggere alcune recensioni di chi ha già alloggiato nell’appartamento che abbiamo scelto, poiché a volte le descrizioni dei proprietari sono incomplete o leggermente diverse dalla reale condizione dell’alloggio.

    Nelle recensioni troveremo informazioni più dettagliate, come ad esempio la presenza di rumori molesti o difetti non menzionanti nell’annuncio (livello di pulizia degli ambienti, elettrodomestici difettosi, informazioni sulla biancheria offerta agli ospiti…).

    EVITARE TRUFFE SU AIRBNB: CONTATTARE IL PROPRIETARIO

    Su AirBnb possiamo leggere le caratteristiche del proprietario di un immobile cliccando sul suo profilo pubblico (che può essere verificato o meno) e, oltre al suo numero di telefono e indirizzo mail, a volte troveremo anche il link al suo profilo Facebook o Linkedin.

    È evidente che un proprietario con un profilo completo e verificato è certamente più affidabile di uno con pochissime informazioni. In ogni caso, ovviamente, potete contattare direttamente il proprietario e chiedergli tutto quello di cui avete bisogno prima di procedere a prenotare il suo alloggio su AirBnb, soprattutto se avete necessità particolari, come l’arrivo in orario notturno, la presenza di bambini e/o animali domestici o l’aggiunta di una persona durante il vostro soggiorno.