Google Assistant su iPhone: tutte le novità da Google I/O 2017

Dall’evento Google I/O 2017 tutte le prossime innovazioni in arrivo dal colosso di Mountain View non solo per il suo nuovo sistema operativo Android O

da , il

    Anche quest’anno il colosso di Mountain View ha presentato al Google I/O interessanti novità sui suoi prodotti che verranno introdotte nel corso dell’anno. Il CEO di Google, Sundar Pichai, ha approfittato dell’occasione per svelare i colossali numeri delle più popolari piattaforme di Big G: un miliardo di utenti su YouTube, un miliardo di chilometri percorsi ogni giorno con Google Maps, 800 milioni di utenti attivi mensilmente su Google Drive e mezzo miliardo di utilizzatori di Google Foto.

    La conferenza introduttiva dell’evento che si è svolta ieri è stata dedicata, in particolare, all’ultima versione del prossimo sistema operativo di Google Android O, oltre all’introduzione di nuovi software di intelligenza artificiale. Interessanti aggiornamenti arriveranno anche per la piattaforma Daydream dedicata alla realtà virtuale, su Google Foto e per Youtube.

    Google I/O 2017: Google Lens e Google Assistant

    La società californiana sta lavorando molto su vari software di intelligenza artificiale da integrare all’interno dei suoi servizi; in particolare al Google I/O è stata presentata una tecnologia per il riconoscimento automatico delle immagini denominata Google Lens. Software in grado di riconoscere, ad esempio, un negozio o un monumento fornendo varie informazioni utili all’utente. Tecnologia che verrà inserita sia in Google Assistant che in Google Foto e basata su un’infrastruttura cloud denominata Google Compute Engine.

    Google Assistant (l’assistente virtuale del colosso di Mountain View) arriverà in italiano a fine anno, mentre è da subito disponibile la versione per iPhone e molto presto anche per Android TV. Infine anche Google Home (lo speaker intelligente di Mountain View) verrà migliorato per quanto riguarda i comandi vocali, fornendo inoltre informazioni utili in base al contesto.

    Google I/O 2017: Google Foto, YouTube e realtà virtuale

    Buone notizie dal Google I/O anche per l’app Foto, ora in grado di riconoscere le persone presenti nelle fotografie e dotata inoltre di nuovi ed interessanti filtri e funzioni per la condivisione degli scatti preferiti con i nostri amici.

    Arriva Photo Books per la realizzazione di album fotografici anche da stampare. Si tratta di un software in grado di suggerire gli scatti migliori e le foto legate ad un particolare persona o luogo; tecnologia che si baserà sulla piattaforma Lens.

    Youtube punta, invece, sui video a 360 gradi rendendoli disponibili anche sulle TV.

    Infine interessanti novità riguardano la realtà virtuale con la piattaforma Daydream che verrà resa compatibile anche con i più recenti smartphone top di gamma di Samsung ed LG. Google collaborerà, inoltre, con Lenovo e HTC per la realizzazione di visori standalone, in grado quindi di funzionare in modo autonomo senza PC o smartphone.

    In conclusione citiamo brevemente Google Jobs, un nuovo sistema di indicizzazione per le offerte di lavoro.

    Google I/O 2017: Android O e GO

    Al Google I/O è stata presentata la seconda Developer Preview di Android O, versione ancora in via di sviluppo del nuovo sistema operativo del colosso di Mountain View. Software, già scaricabile sugli smartphone Nexus compatibili e sui Pixel, che introduce una migliorata gestione della memoria e dei processi in background; aggiornamenti che dovrebbero incrementare la durata della batteria. Migliorati inoltre i tempi di avvio, l’esecuzione di due applicazioni contemporaneamente, la gestione delle notifiche, delle password e la funzione “copia incolla” nei testi.

    Google ha, inoltre introdotto “Vitals”, vero e proprio cuore di questo aggiornamento di Android che sarà anche sempre più sicuro, oltre che veloce. Il sistema operativo sarà, infatti, dotato di un nuovo sistema in grado di riconoscere eventuali applicazioni dannose per lo smartphone.

    Infine al Google I/O è stato presentato Android Go, una versione alleggerita di questo OS pensata per gli smartphone di fascia bassa con meno di 1 GB di Ram. Su Go anche le varie app di Google saranno ottimizzate con un occhio di riguardo al consumo dei dati. Ad esempio Chrome avrà la funzionalità per il risparmio dei dati già abilitata di default e YouTube Go consentirà di salvare i video offline e condividerli tramite peer-to-peer con i propri amici.

    Concludiamo ricordando che quella di ieri è stata solo la conferenza introduttiva (keynote) del Google I/O 2017; l’evento infatti proseguirà fino a domani con varie sessioni e presentazioni dedicate alla varie piattaforme di Google.