Smartphone lento e memoria piena: ecco come risolvere gratis

Il vostro cellulare è lento e ha esaurito la memoria? Ecco una semplice guida per risolvere il problema senza spendere nulla.

da , il

    Il tuo smartphone Android è sempre più lento e ha, ormai, la memoria piena? Ecco una semplice ed immediata guida per far tornare scattante il tuo cellulare e liberare spazio per nuove applicazioni e giochi, il tutto in modo completamente gratuito.

    Una serie di consigli per mantenere il tuo cellulare sempre al massimo delle sue prestazioni, eliminando le app e altri servizi inutili.

    Addio alle app inutili e pesanti

    Purtroppo negli smartphone Android molte applicazioni tendono con il tempo a rallentare l’intero sistema. Il primo passo, quindi, è individuare quali app installate occupano maggiormente le risorse (processore e RAM) del nostro cellulare.

    Per far questo è consigliabile installare una delle tante utility gratuite presenti sul Play Store come quella denominata “Android Assistant” . Una piccola app che ci permette di visualizzare le app più pesanti ( cliccando sul pulsante “Processi”) e di bloccarne l’avvio automatico grazie alla funzione “Startup Manager” . In questo modo le applicazioni selezionate non si avvieranno all’accensione dello smartphone lasciando quindi liberi processore e Ram per altri compiti. E’ opportuno però mantenere attive le app di messaggistica, altrimenti non sarà possibile ricevere le notifiche, ad esempio di WhatsApp.

    Memoria smartphone piena, che fare?

    Se il vostro smartphone ha ormai la memoria piena il primo passa da fare è sicuramente svuotare la cache. Che cos’è la cache? Si tratta di una sorta di serbatoio dove le applicazioni depositano vari tipi di dati scaricati da Internet. Informazioni conservate sul cellulare che vanno progressivamente ad occupare una grande quantità di memoria, che può arrivare anche a diversi giga. Per questo è consigliabile svuotare periodicamente la cache ricorrendo sempre all’utility Android Assistant che vi abbiamo segnalato in precedenza. Basterà infatti semplicemente cliccare sul pulsante “Cancella cache” .

    In alternativa questa operazione può essere eseguita anche direttamente da Android; purtroppo la voce “Cancella cache” o “Svuota cache” può essere posizionata all’interno di diversi menù a seconda della versione del sistema operativo di Google o del produttore dello smartphone. Ad esempio nei cellulari con Android 7 puro, cioè privo di personalizzazioni del produttore, è possibile trovarla all’interno del menù “Spazio di archiviazione”, alla voce “dati memorizzati nella cache”.

    Infine per migliorare le prestazioni del proprio cellulare e avere un maggior quantitativo di memoria libera è consigliabile disinstallare, quando possibile, tutte le varie utility e app spesso inutili installate dal produttore dello smartphone. Inoltre è opportuno ricordare che molte applicazioni come Facebook possono essere sostituite da servizi analoghi accessibili direttamente da Chrome.

    2

    Widget, belli ed utili, ma attenti a non esagerare

    I widget sono una funzione molto apprezzata di Android. Per i meno esperti si tratta di quei piccoli programmi sull’interfaccia principale dello smartphone che consentono di visualizzare vari tipi di informazioni, come il meteo o accedere alle ultime notizie dal web. Essendo delle app continuamente in esecuzione, i widget vanno ad occupare costantemente una piccola parte di processore e Ram, incrementano ovviamente il consumo della batteria. E’ quindi opportuno mantenere attivi solo i widget ritenuti essenziali, eliminando quelli inutili spesso già preinstallati dal produttore dello smartphone. Effettuare questa operazione è semplicissimo, basta tenere il dito premuto sul widget per qualche secondo e trascinarlo sull’icona “Rimuovi” che compare in alto sullo schermo.

    Launcher, scegliamo un’interfaccia di Android bella, ma anche leggera

    Gli smartphone dei maggiori produttori come Samsung, LG, e anche Huawei utilizzano delle interfacce personalizzate di Android, chiamate Launcher. Si tratta di App che consentono di avviare i vari programmi installati sullo smartphone, spesso ricche di numerose funzionalità aggiuntive e simpatiche animazioni che possono però rallentare lo smartphone.

    Il launcher preinstallato dal produttore può essere però sostituito con diverse alternative gratuite e più leggere, scaricabili direttamente dal Play Store. L’offerta è decisamente vasta e tra le varie interfacce disponibili, una delle migliori è sicuramente “Avvio applicazioni Now”. Si tratta del launcher ufficiale di Google, un’app che consuma poche risorse e che si integra perfettamente con tutti i servizi di Android.

    3

    Sfondi animati, ecco come disattivarli

    Infine l’ultima raccomandazione riguarda gli sfondi animati che consigliamo sempre di tenere disattivati. I Live Wallpaper sono molto belli, ma molto spesso consumano eccessivamente la batteria dello smartphone andando anche ad incidere sulle sue prestazioni. Per eliminarli basta semplicemente sostituirli con una normale immagine tenendo premuto il dito su una zona libera dell’interfaccia principale di Android.