WhatsApp Sniffer: l’app bufala che ti compromette lo smartphone

Viene presentata come l'applicazione in grado di spiare i contenuti altrui, ma in realtà è un'esca che porta a essere paradossalmente spiati dai cybercriminali

da , il

    WhatsApp Sniffer: l’app bufala che ti compromette lo smartphone

    Con WhatsApp Sniffer si raggiunge davvero l’apice della beffa, che per certi versi è la giusta ricompensa per chi, primo, vuole andare a spiare contenuti altrui come foto, conversazioni e video diffusi via instant messaging e, secondo, si abbevera senza la minima decenza e buon senso alla fontana delle bufale. Sorgente che, come ormai si è capito, non solo continua a sgorgare abbondante, ma ha anche una discreta fila di babbalei che fanno quasi a lotta per fregarsi con le loro stesse mani. Di cosa stiamo parlando? Di un software che millanterebbe di riuscire a permettere di visualizzare ciò che si scrive dunque chat, le immagini e i filmati che si condividono su WhatsApp, ma che in realtà trattasi di un’esca che porta facilmente all’installazione di malware ossia di programmi malevoli che danneggiano e compromettono la sicurezza del cellulare intelligente. Ecco come funziona, come difendersi e come prevenire disastri nucleari autoprodotti.

    Che cosa promette WhatsApp Sniffer

    Tutto è nascosto nel nome di WhatsApp Sniffer, WhatsApp è il celeberrimo servizio di instant messaging di proprietà di Facebook, installato su centinaia di milioni di smartphone Android e iPhone in tutto il mondo; Sniffer significa cane poliziotto o, più in generale, qualcosa/qualcuno che fiuta una traccia e permette di scovare qualcosa. Ebbene, questo software prometterebbe di riuscire a leggere i messaggi scritti privatamente da un utente altro così come visualizzare foto e video spediti. Insomma, una vera manna per partner patologicamente gelosi fino a oltre il confine dello stalking. Senza nemmeno considerare personaggi pericolosi che vogliono mettere manacce e occhiacci nelle vite delle altre persone. Insomma, per usare un eufemismo, il tripudio della schifezza.

    Che cosa fa realmente WhatsApp Sniffer

    In realtà, WhatsApp Sniffer abbindola questi utenti mettendo in pratica proprio ciò che promette di lasciar loro operare sugli altrui smartphone. In buona sostanza: ti dice che puoi spiare invece vieni spiato. Di più: il tuo smartphone installa questa applicazione che naturalmente è fasulla e malevola e si infetta, lasciando la porta spalancata ai criminali che fanno razzia di dati sensibili come password e utenze o, al meglio, si limitano a attivare abbonamenti che azzerano velocemente il credito. La classica fregatura, in questo caso ampiamente meritata.

    Come difendersi da WhatsApp Sniffer

    Scoperta sensazionale: l’acqua bolle a 100 gradi al livello del mare. Ah, scusate, ho sbagliato ovvietà: il miglior modo di difendersi da queste minacce è non cascare nell’inganno e non installarle. Tutto qui: non esiste possibilità che qualcuno legga le vostre conversazioni né che visualizzi foto e video a meno che non vi freghi il cellulare fisicamente. Questo perché ormai la sicurezza su WhatsApp è massima: con la tecnologia Open Whisper System, tutto ciò che viene condiviso è criptato e la chiave è posseduta solo dall’altro componente della chat (o del gruppo di chat, dunque multiplo). Non credete a queste fandonie, come quella sul rinnovo di WhatsApp che nasconde una bella truffa.