Samsung Bixby: il Siri di S8 pronto a sfidare iPhone di Apple

Nella competizione al miglior assistente personale intelligente, i coreani sono pronti a calare l'asso. Tutte le informazioni

da , il

    Samsung Bixby: il Siri di S8 pronto a sfidare iPhone di Apple

    Cos’è Bixby? È l’assistente personale intelligente sviluppato dal colosso coreano e sarà l’arma in più a bordo di Samsung Galaxy S8. Già annunciato ufficialmente e comparso sul sito del produttore (peraltro in primis su quello localizzato in italiano), questo software evoluto offrirà un’interfaccia smart e evoluta che al tempo stesso semplificherà l’esperienza utente con tante funzioni in parte ancora da scoprire. Il velo gli sarà tolto il prossimo 29 marzo a New York (oltre che nelle principali città del mondo, in Italia a Milano) insieme proprio al flagship che sarà poi messo in commercio a fine aprile. Scopriamo di più con tutte le anticipazioni del caso.

    Apple ha ormai consolidato la propria offerta nel campo degli assistenti vocali con Siri che è a bordo di iPhone e iPad per consentire di poter utilizzare praticamente ogni funzione di smartphone e tablet con la voce. Qualcosa che risulta molto utile sia che si abbia problemi alla vista sia, semplicemente, che si voglia utilizzare il cellulare in modo più libero da impedimenti. Samsung ci ha già provato diverse volte con S-Voice ad esempio oltre che con l’assistente vocale pre-caricato in Android e sviluppato da Google. Ma con Bixby passerà a un livello successivo, più specifico e “prestante”. Cosa metterà sul piatto?

    Lasciando momentaneamente da parte le anticipazioni sul fatto che Bixby sarà implementato anche a bordo di elettrodomestici per la domotica prossima futura come condizionatori o TV, sugli smartphone andrà a utilizzare la sua struttura flessibile e leggera visto che è basata sui server on the cloud. Sarà, naturalmente, necessaria una connessione a Internet per farlo funzionare. Da quel che ha anticipato Samsung, si potranno effettuare tutte quelle funzioni che si possono normalmente sfruttare con il dispositivo senza alcuna limitazione e a differenza di quanto si può osservare con gli altri assistenti vocali.

    Bixby sarà consapevole del contesto dunque potrà agire in modo più preciso e puntuale di conseguenza, inoltre potrà combinare l’uso del touchscreen con i comandi vocali. Sarà inoltre più semplice conversare senza dover per forza utilizzare determinati comandi e frasi pre-impostate per una maggiore comodità in dialogo. In un primo momento non tutte le applicazioni saranno compatibili, il numero si amplierà col passare del tempo. Non resta dunque che attendere il prossimo 29 marzo per tutte le informazioni ufficiali.