L’evoluzione dei cellulari: quale sarà il futuro degli smartphone?

Un piccolo viaggio in ciò che ci riserveranno i prossimi mesi nel settore mobile tra tecnologie e voglia di vintage

da , il

    L’evoluzione dei cellulari: quale sarà il futuro degli smartphone?

    Il mondo dei cellulari è in continua evoluzione, quale sarà il futuro che ci aspetta nel settore degli smartphone? Per avere la percezione del tempo che passa basta soffermarsi un secondo su quanti pochi anni siano passati da quando i telefoni potevano solo chiamare e inviare messaggi a quando sono diventati tuttofare in grado di fare le veci di almeno dieci altri dispositivi. Fotocamera, videocamera, navigatore GPS, console di videogame, lettore mp3, lettore multimediale, radio, TV, guida turistica e tanto altro ancora è tutto incorporato in un dispositivo tascabile che ormai può offrire tutto ciò che si desidera a un prezzo anche abbordabile. I trend del 2017 sono delineati e già dichiarati dopo il Mobile World Congress 2017 di Barcellona che ne ha svelato una buona parte, lasciandoci sbirciare da sotto il bordo appena alzato della coperta. Scopriamoli.

    La fotocamera a doppio sensore

    iPhone 7 plus camera

    Gli smartphone hanno ormai soppiantato la fotocamera digitale compatta che sta andando lentamente a estinguersi. Merito dei sensori fotografici integrati che raggiungono una risoluzione sempre più elevata, una qualità delle lenti notevole per una grande varietà di modalità di scatto dalla macro al panorama, dal ritratto fino al food senza dimenticare le funzionalità evolute come HDR, 360 gradi o effetti speciali in real time. Il trend inaugurato nel 2016, che sarà esplosivo nel 2017, è quello del doppio sensore. Non è una novità assoluta dato che già oltre cinque anni fa si era visto con i defunti modelli 3D, ma ora l’approccio è differente dato che si usa l’occhio secondario per fornire uno zoom ottico dunque un ingrandimento (come iPhone 7 Plus), per effetto sfocato drammatico e suggestivo (come Huawei P9) oppure per una moltitudine di modifiche da applicare. Aspettiamoci sempre più doppie fotocamere, anche nel settore basso.

    Realtà aumentata e realtà virtuale

    AR VR

    Ci sono due altre funzionalità sempre più modaiole (ma anche efficaci a livello commerciale) come la realtà virtuale e la realtà aumentata, di cosa stiamo parlando? La realtà virtuale è un vero e proprio mondo parallelo dedicato al gioco, all’esplorazione o all’apprendimento e si può fruire dallo schermo dello smartphone oppure – a maggior ragione e con maggiore efficacia – tramite un apposito visore come Oculus Rift di Facebook. La realtà aumentata è più interessante perché fornisce uno strato arricchito in sovraimpressione a ciò che vediamo; per funzionare inquadra il mondo con il sensore fotografico, trae le informazioni dal web e le monta sulla rappresentazione in soggettiva sullo schermo. Anche in questo caso non è una novità, ma un trend fortissimo.

    Design edge-to-edge

    HTC Edge Sense

    Cosa vuol dire questo termine edge-to-edge che suona così particolare? Niente di trascendentale, trattasi semplicemente della nuova aria che tira in quanto a estetica. Si tende infatti a ridurre sempre di più la parte laterale così da fare debordare il display che addirittura va a curvarsi (come gli Edge di Samsung) per utilizzare anche lo spazio oltre il piano. Aspettiamoci che sia così anche il prossimo iPhone. Correlata, troviamo sempre più consistente l’applicazione di display OLED a basso consumo e alto rendimento anche nella riproduzione dei colori. Sarà a bordo del top di gamma di Apple, atteso per il prossimo autunno.

    Voglia di vintage

    Nokia 3310 colori

    Infine, non possiamo certo dimenticare un particolare molto interessante ossia che il futuro, talvolta, guarda al passato con un tocco di nostalgia. Ne è fulgido esempio la presentazione di Nokia 3310 ossia del cellulare che sembra uscito da 15 anni fa, ma che in realtà è del 2017. Troviamo a bordo una scheda tecnica rinnovata (c’è persino il GPS), ma in generale il design, la durata della batteria, lo schermo non touch e persino il giochino Snake è un lungo omaggio al mitico modello indistruttibile che ha scritto la storia con decine di milioni di esemplari venduti. Aspettiamoci nuovi progetti simili.