Il 44% degli smartphone regalati a Natale era un iPhone

Dominio assoluto per il melafonino di Apple nella classifica dei cellulari più attivati durante il periodo natalizio

da , il

    Il 44% degli smartphone regalati a Natale era un iPhone

    Non c’è dubbio alcuno che gli smartphone sono stati uno dei regali più gettonati per Natale dato che possono essere considerati a ragione uno degli status symbol di questi anni oltre che il gadget tutto-in-uno indispensabile per il tempo libero e per il lavoro. Dato che il 25 dicembre è il giorno dei doni e dato che il cellulare è tra quelli più scambiati in tutto il mondo, quale è stata la marca che ha avuto più successo in quest’anno? Come raccontato dalla recente indagine di Flurry Analytics sul mercato americano, Apple risulta vincitrice a mani basse con oltre 4 su 10 totali, naturalmente tutti iPhone. Samsung segue a debita distanza con la metà della percentuale, poi c’è Huawei con LG. Scopriamo tutte le altre curiosità degne di nota.

    Un sondaggio fresco-fresco che ci regala un nuovo punto di vista sullo stato del mercato mobile del 2016 quello di Flurry Analytics che ha preso in considerazione i dati di appena tre giorni fa. Come ha fatto in così poco tempo? In realtà non si è contato il numero di telefoni venduti, perché la raccolta avrebbe richiesto troppo tempo, ma si è fatto il computo delle attivazioni di questi terminali, un’operazione per certi versi più semplice e anche più curata. Ebbene, i dati parlano chiaro: il 44% degli smartphone attivati porta il logo Apple sul retro, il 21% arriva da Samsung, il 3% da Huawei a il 2% da LG. Interessante notare, però, che questi ultimi due brand non hanno alcun modello piazzato nei primi 35 posti.

    Questo cosa significa? Che Apple e Samsung hanno davvero dominato ed è proprio la società coreana a uscirne più sorridente vista la recente debacle con il flop di Samsung Galaxy Note 7 ritirato da produzione e commercio in quanto pericoloso dopo i numerosi casi di esplosione. Quali altri numeri e quali percentuali trapelano? I phablet hanno riguardato il 37% del totale con dimensioni dai 5 ai 6.9 pollici (contro il 27% del resto dell’anno, peraltro) in grande crescita riseptto al 13% del 2014 e il 4% del 2013, ma c’è da notare che anche la produzione e l’offerta sono drasticamente aumentate.

    I tablet, all’opposto, sono invece calati visto che dal 17% del 2013 si è arrivati ad appena il 9% di quest’anno. Naturale: i phablet sono i loro sostituti facendo sì che in tasca (per chi riesce a infilarli!) ci sia un due-in-uno. Per quanto riguarda le applicazioni più scaricate durante le Festività natalizie ci sono quelle della categoria Messaging & Social davanti ai Videogames, Musica, Multimedia e Intrattenimento.