Apple rispolvera gli occhiali in realtà aumentata stile Google Glass

Apple rispolvera gli occhiali in realtà aumentata stile Google Glass

Un progetto abbandonato da Mountain View potrebbe trovare nuova linfa grazie a Cupertino

da in Apple, Curiosità Tech, Tecnologia
    Apple rispolvera gli occhiali in realtà aumentata stile Google Glass

    Apple riuscirà laddove Google ha alzato bandiera bianca? Sembra che una divisione di ricerca e sviluppo della società californiana abbia preso in carico un progetto relativo a occhiali per la realtà aumentata. Trattasi di speciali visori che si indossano consentendo di poter sfruttare uno strato di informazioni che vanno a apparire in sovraimpressione arricchita al mondo reale e a ciò che si ha davanti agli occhi. Ricorda qualcosa? Sembrano proprio i celeberrimi Glasses di Mountain View che, dopo un inizio scoppiettante e una serie di applicazioni anche di un certo interesse, sono stati abbandonati a loro stessi. Scendiamo nello specifico di questa novità di un certo interesse.

    Si parla da tempo dell’interesse di Google per la realtà aumentata attraverso occhiali che possono andare a fornire una connessione costante alla rete così da sfruttarne i servizi e scaricarne tutte le informazioni relative alla posizione geografica in cui ci si trova. Unendo a questo la bontà dell’assistenza vocale Apple Siri otteniamo un po’ di ossigeno per un mercato che sembra morto poco dopo la nascita. Sembra che l’amministratore delegato Tim Cook sia già piuttosto entusiasta dell’idea, che peraltro va ad accodarsi anche a recenti progetti come HoloLens dei rivalissimi di Microsoft. Come funzioneranno questi occhiali innovativi? Non sembra funzioneranno a se stanti, ma dovranno necessariamente collegarsi allo smartphone. E per smartphone intendiamo, ovvio, iPhone.

    Difficile immaginare che saranno compatibili con altri marchi e altri sistemi operativi come Android.

    Della possibilità di poter vedere sul serio questo progetto ha parlato per la prima volta Bloomberg che ha parlato dell’entusiasmo di Cook e del lavoro frenetico di una apposita divisione destinata a questa possibilità. Non vuol dire, tutto questo, che c’è la sicurezza di vederlo in commercio a breve, ma sul fatto che qualcosa si stia muovendo non sembrano esserci dubbi. Inoltre, Apple ha recentemente acquisito tre startup del settore già molto apprezzate come PrimeSense, Flyby Media e Metaio. Che sia l’ideale prosecuzione dei gadget indossabili inaugurata con Apple Watch, l’orologio tecnologico tanto amato da Cook quanto odiato da Jobs, che infatti ha visto la luce ben dopo la scomparsa del celebre co-fondatore del marchio della mela morsicata? Non resta che attendere ulteriori aggiornamenti.

    414

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleCuriosità TechTecnologia

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI