NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Matrix PowerWatch si ricarica col calore corporeo

Matrix PowerWatch si ricarica col calore corporeo

Un gadget sorprendente, che non richiede elettricità per il funzionamento e che ha un'autonomia praticamente illimitata

da in Curiosità Tech, Gadget, SmartWatch, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Matrix PowerWatch si ricarica col calore corporeo

    Si chiama Matrix PowerWatch ed è uno smartwatch – ossia un orologio tecnologico – diverso da tutti gli altri perché ha un’autonomia potenzialmente illimitata dato che non richiede sorgenti di elettricità esterne, ma soltanto un po’ di contatto con l’utente. Già, è proprio il calore corporeo il segreto che consente a questo gadget di poter funzionare adeguatamente e al tempo stesso di scavalcare o meglio dire saltare a pie’ pari uno dei grandi limiti di questi terminali ovverosia una batteria dalla durata troppo limitata e non consona a un device moderno. Scopriamone di più dopo la continuazione.

    Non è la prima volta che si immagina il calore corporeo come sorgente di energia per la ricarica di una batteria, ma è la prima volta che questo viene applicato nel mondo degli smartwatch. Matrix PowerWatch sfrutta proprio la tecnologia termoelettrica per trasformare una risorsa che andrebbe altrimenti sprecata, dato che verrebbe diffusa nell’ambiente o a contatto con i vestiti, in una manna per i device tech. Nel tempo abbiamo visto altre applicazioni di questa idea come ad esempio torce oppure tasche interne di giacche, ma qui si sale a un livello successivo. Anche perché, a pensarci bene, lo smartwatch ha il vantaggio di essere sempre a contatto con la pelle.

    Dove? Nel polso, attraverso il cinturino. Dopo una lunga serie di prototipi, la società produttrice è pronta al commercio e ha pensato giustamente di utilizzare una campagna di crowdfunding su Kickstarter per raccogliere fondi. Il nostro corpo può generare a riposo una quantità di energia più che sufficiente per alimentare un bulbo a incandescenza.

    Sotto sforzo si parla di una quantità ancora superiore che ben si sposa con l’uso sempre più stretto in ambito fitness. PowerMatch è tutto questo, fungendo anche da allenatore da polso e addirittura essendo waterproof dunque utilizzabile fino a 50 metri sott’acqua.

    Le specifiche parlano anche di GPS, Bluetooth 4.0 a bassa energia, ma non di rilevatore per il battito cardiaco. Le calorie consumate vengono però calcolate tramite algoritmi interni. Attualmente il prezzo per unità finanziata è di 100 dollari invece che 170 dollari, la richiesta minima sarà di 100.000 dollari e non sembra ci saranno problemi a raggiungerla. Le spedizioni arriveranno a Luglio 2017.

    407

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Curiosità TechGadgetSmartWatchTecnologia
    PIÙ POPOLARI