Pokémon Go: tutto ciò che c’è da sapere

Pokémon Go: tutto ciò che c’è da sapere
da in Pokemon GO, Tecnologia, Videogiochi
Ultimo aggiornamento:
    Pokémon Go: tutto ciò che c’è da sapere

    Pokémon Go è la moda del momento e, vista la marea di informazioni riguardo al gioco, ecco un riassunto su tutto ciò che c’è da sapere fino ad ora. Se non sapete di cosa stiamo parlando, molto probabilmente, o non avete uno smartphone o siete rimasti sotto un Geodude per tutto il tempo ( per restare in tema): Pokémon Go è il nuovo gioco che uscirà ufficialmente per Android il 15 Luglio e per iOS il 17 Luglio, ma che è già scaricabile, e che vi metterà nei panni di un allenatore di Pokémon nella vostra città. Sfruttando il GPS potrete girovagare dove volete e dei Pokémon vi si pareranno dinanzi per essere catturati con tutte le funzioni aggiuntive del caso come evoluzioni, collezione degli animaletti e perfino scontri tra allenatori.

    Pokémon GO 3

    Una funzione interessante che ricorda molto la versione del gioco per le console Nintendo è lo scambio di Pokémon tra allenatori: nonostante non sia ancora disponibile, Niantic ha lasciato intendere che, per completare il Pokédex, sarà necessario uno scambio con i propri amici, cosa che, vista la natura delle piattaforme di gioco, non dovrà avvenire per forza tramite cavo o ad una distanza ravvicinata.

    Come si fa a comunicare con gli altri allenatori di Pokémon? Uno sviluppatore indipendente ha creato la GoChat, un’app completamente gratuita e programmata sia per Android sia per iOS. Vista, però, la grande affluenza di utenti, i server sui quali si appoggia questa applicazione sono crashati dopo poco tempo: un milione di utenti che utilizza intensamente un server non è mai una cosa buona, a meno che il tuo nome non sia quello di una grande azienda a livello mondiale e che tu non possa permetterti manutenzioni molto costose.

    Il funzionamento di GoChat è molto semplice: posizionandosi sulla mappa, è possibile vedere quanti giocatori sono presenti in una determinata area, selezionarne uno ed iniziare a chattare tramite messaggistica istantanea ed emoticon; un’idea che snatura un po’ il gioco, ma che potrebbe creare una delle community più grandi del mondo. Ogni tanto, potrebbe capitare che, però, il gioco abbia dei problemi, dovuti forse al fatto che la versione ufficiale non sia ancora stata rilasciata, e che potrebbero far perdere la cipolla a non pochi allenatori.

    Quelli più comuni sono: mancata ricezione del GPS, alla quale si può ovviare semplicemente aspettando, perché è stato già consolidato che anche Google Maps abbia dei problemi di localizzazione dovuti a costruzioni in quell’area o ad un territorio semplicemente poco coperto dal segnale. Un’altra cosa che fa imbestialire gli appassionati di Pokémon Go è il fatto che i server non siano sempre raggiungibili, ma a questo problema non vi è una soluzione vera e propria: ci sono milioni di giocatori in tutto il mondo e bisogna avere la fortuna che un post si liberi per permetterci di entrare, per cui la parola chiave è “perseverare”.

    La cosa che, però, crea il maggior numero di problemi è il fatto che giocando a Pokémon Go la batteria dello smartphone sia letteralmente risucchiata fino ad essere svuotata, cosa normale visto che si devono tenere sempre accesi rete mobile, GPS, fotocamera, quando si incontra un Pokémon e display.

    La soluzione? Purtroppo non si può bloccare definitivamente la colata a picco della batteria, ma si può rallentare abbassando la luminosità dello schermo, utilizzandola modalità “risparmio energetico” e scaricando da Google Maps delle mappe della vostra zona da utilizzare poi offline. Pokémon Go è un’esperienza da dover provare a tutti i costi se siete un appassionato della serie Tv o della serie di videogiochi, ma come si fa se si ha uno smartphone Windows Mobile? Sul web è stata lanciata una petizione che sta raggiungendo quasi 80.000 firme per portare il gioco su questa piattaforma, per cui, se avete un Lumia, non disperate, poiché c’è speranza anche per voi.

    Pokémon GO 4

    Tutti i giocatori di Pokémon Go cercano il modo diventare “the very best”, per citare la famosissima sigla dell’anime, ma come si può fare tutto ciò in maniera più veloce e mirata? Lo Youtuber italiano MikeShowSha ha di recente rilasciato un video sul proprio canale Youtube in cui illustra 10 trucchi per ottimizzare la vostra esperienza su Pokémon Go.

    Che sia ottenere Pikachu come starter, guadagnare più EXP con la cattura dei Pokémon o far salire più velocemente di livello i vostri amici virtuali, questa è una guida molto completa e spiegata in maniera magistrale per aiutare tutti gli allenatori in erba. Per quanto riguarda la cattura di Pokémon leggendari, al momento non è ancora possibile catturarne nessuno, ma presto saranno annunciati degli eventi speciali durante i quali potremo trovare Lugia, Entei, Suikun, Mew, Mewtwo e chi più ne ha, più ne metta, per cui consigliamo di tenere d’occhio le nostre pagine per rimanere sempre informati sull’argomento.

    982

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Pokemon GOTecnologiaVideogiochi Ultimo aggiornamento: Mercoledì 27/07/2016 14:33
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI