Sheep View: l’alternativa ovina a Google Street View nelle Faroe

Sheep View: l’alternativa ovina a Google Street View nelle Faroe

Fotocamere panoramiche a 360 gradi montate sul dorso degli animali che scorrazzano per le isole

da in Curiosità Tech, Google, Prodotti Tecnologia, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Sheep View: l’alternativa ovina a Google Street View nelle Faroe

    Un gran bel problema per le isole Faroe: come fare se Google non ne vuole sapere di aprire al servizio Street View e si vuole che i naviganti di tutti il mondo possano esplorare l’arcipelago a colpi di mouse da casa? Semplice, ci si affida a una massa di lavoratrici instancabili e simpatiche come le decine di migliaia di pecore che pascolano sui prati. Per chi ancora non lo conoscesse, Google Street View consente di poter navigare a livello stradale su milioni di foto scattate da una speciale fotocamera a 360 gradi montata su automobili o, all’occorrenza, su tricicli o addirittura su zaini di trekker. Ebbene, le isole Faroe hanno inaugurato un’alternativa fatta in casa emblematicamente chiamata Sheep View ossia a visuale ovina.

    Il funzionamento è molto semplice: si monta una fotocamera a 360 gradi sul dorso degli animali e li si lascia semplicemente vagare per i prati, seguendo i loro percorsi abituali. Sheep View è già diventato un piccolo fenomeno e ha ottenuto quell’eco mediatico che non era mai stato ottenuto prima proprio per via del fatto che Google ha sempre snobbato queste piccole isole sparse nella zona nord-orientale dell’Oceano Atlantico. Sono state cinque le pecore scelte come fotografe (non volontarie, naturalmente) e sono state accompagnate da Durita Dahl Andreassen di Visit Faroe Islands e da un pastore. Le foto sono state dunque ricevute dal responsabile con tutte le loro coordinate GPS che sono state fondamentali per essere montate insieme come una sorta di grande collage.

    “Qui alle Faroe sappiamo fare le cose nel nostro modo e sappiamo molto bene che siamo così piccoli e che Google è così grande, così abbiamo seguito il nostro istinto”, ha spiegato Andreassen.

    Non solo sono state realizzate migliaia di fotografie, ma anche un video sempre a 360 gradi per esplorare in modo ancora più immersivo le località da altezza-capra. D’altra parte, quale altro animale scegliere dato che parliamo di un posto con 80.000 ovini contro meno di 50.000 umani? Unito a questo progetto è stato anche realizzato l’hashtag #wewantgooglestreetview e siamo più che certi che Google risponderà presente.

    GOOGLE MAPS LE FOTO PIU’ DIVERTENTI

    418

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Curiosità TechGoogleProdotti TecnologiaTecnologia

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI