Da iPhone 2G a iPhone SE, tutti i melafonini a nove anni dal debutto

Da iPhone 2G a iPhone SE, tutti i melafonini a nove anni dal debutto
da in Apple, iPhone, Prodotti Tecnologia, Smartphone, Tecnologia
Ultimo aggiornamento: Giovedì 24/11/2016 07:17

    Sono passati esattamente nove anni dalla messa in commercio di iPhone che aveva debuttato nei negozi il 29 giugno del 2007 grazie all’accordo tra Apple e l’operatore statunitense Cingular/AT&T. Chiamato semplicemente iPhone, è stato poi riconosciuto come iPhone 2G negli anni successivi. Ma com’era? Aveva solo una fotocamera sul retro da 2 megapixel senza flash, la connettività era EDGE oppure Wi-Fi, montava un display da 3.5 pollici con tecnologia allora molto rara multitouch a risoluzione 320×480 pixel, processore Apple A1 e tagli di memoria da 4/8/16GB. In Italia arrivò solamente l’anno successivo. Ripercorriamo la storia dei melafonini fino all’ultimo arrivato, iPhone SE.

    È uscito l’11 luglio 2008 anche in Italia il modello chiamato iPhone 3G che apportava come grande miglioria la connettività che saliva appunto all’UMTS o 3G per poter navigare più velocemente.

    La S sta per Speed nel terzo modello che apporta come migliorie una memoria da 32 GB, una fotocamera da 3,2 megapixel con autofocus e la possibilità di effettuare video e alcune funzionalità software delle quali si sentiva effettivamente la mancanza come il copia/incolla.

    Tante novità per iPhone 4 che monta una doppia fotocamera da 5 megapixel sul retro e VGA sul fronte per videochiamare e uno schermo che aumenta di risoluzione fino a 960×640 pixel, con una densità di pixel di 326 ppi.

    Ecco il nuovo modello S con processore dual core A5 il doppio più performante (e sette volte più rapido in termini di grafica) e fotocamera che sale a 8 megapixel con video in Full HD.

    iPhone 5S vs iPhone 5 la battaglia

    Nuovo schermo per iPhone 5 che aumenta finalmente le dimensioni a 4 pollici con una saturazione maggiorata, ma una risoluzione sempre stabile. Nuovo processore, maggiore Ram e spessore di appena 7.6 millimetri.

    Per la prima volta si presentano due modelli. Il primo è dotato di processore ancora più performante, fotocamera e batterie migliorate e un design davvero accattivante, che detta legge. Il secondo è una variante più economica (ma non troppo) con scocca in plastica, che però non ottiene un gran successo.

    Apple presenta iPhone 6 e 6 Plus

    Infine gli ultimi due modelli con iPhone 6 che sale di diagonale a 4.7 pollici e il phablet con display da 5.5 pollici a risoluzione finalmente Full HD. La scheda tecnica è praticamente identica tra i due modelli, fatto salvo per batteria e stabilizzatore che sono migliori nel modello più imponente.

    Arriviamo ai giorni nostri con iPhone 6S e iPhone 6S Plus, i due nuovi melafonini di alto rango e dimensioni che includono una grandissima novità qual è lo schermo con tecnologia 3D Touch per poter carpire più in profondità il tocco e non soltanto più in due dimensioni.

    iPhone SE colorazioni

    Infine, iPhone SE ossia l’ultimo arrivato che ritorna alle antiche dimensioni dei quattro pollici e a un’estetica vicina a iPhone 5S, ma con una scheda tecnica quasi del tutto identica a quella di iPhone 6S.

    825

    PIÙ POPOLARI