La stampante 3D che costa meno di 50 euro

La stampante 3D che costa meno di 50 euro

Un progetto davvero straordinario in ricerca di fondi su Kickstarter, scopriamo 101Hero

da in Prodotti Tecnologia, Stampanti 3D, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    La stampante 3D che costa meno di 50 euro

    Il grande problema delle stampanti 3D è il loro costo proibitivo? Con progetti come 101Hero non si potrà più obiettare su questo punto dato che il suo costo parte da addirittura 49 dollari ossia circa 45 euro. In cerca di fondi su KickStarter (la celeberrima piattaforma di crowdfunding), naturalmente ha visto schizzare le offerte/finanziamenti per questo dispositivo così originale e così intrigante. Ovviamente non può portare a termine lavori troppo complicati, ma solo piccoli oggetti, tuttavia è ideale per chi vuole avvicinarsi per la prima volta a questo mondo, un vero e proprio blue ocean tutto da scoprire. Come funziona e cosa può consentire di fare? Scopriamolo.

    Dopo aver portato a termine il progetto con l’apposito software, basterà copiare il file su una memoria SD (una scheda di espansione) e inserirla nel dispositivo che agirà da solo, dopo averlo connesso alla corrente. Il materiale plastico e colorato utilizzato è sotto forma di speciali cartucce e si potranno anche scaricare progetti condivisi dalla community dal sito ufficiale del progetto. Il programma è compatibile con tutti i sistemi operativi per computer ossia Windows, Mac e Linux ed è, nemmeno a dirlo, open source. Si possono così realizzare giocattoli, piccoli pezzi di ricambio, cover per smartphone, penne, gioielli, oggettistica per la casa o progetti scolastici. Ecco la pagina del prodotto. Qui sotto, un altro modello economico che si appoggia allo smartphone.

    OLO

    Una stampante 3D che costi appena 90 euro e che possa essere utilizzata tramite lo smartphone? Non è una chimera, ma una realtà grazie al progetto OLO che ha debuttato in una fiera di inventori lo scorso Ottobre a New York e che ora sta riscuotendo un successo incredibile su KickStarter, il portale dedicato al crowdfunding ossia alla ricerca di finanziamenti per idee potenzialmente rivoluzionari. Con un obiettivo minimo di 80.000 dollari superato fino agli attuali 1.5 milioni di dollari, sarà presto prodotto e consegnato agli early birds. Scopriamone di più su questo dispositivo davvero molto interessante.

    Le stampanti 3D saranno il dispositivo del futuro, che chiunque potrà utilizzare per realizzare qualsiasi oggetto da un pezzo di ricambio per l’orologio a quello per un mobile o un elettrodomestico. Si potranno costruire anche dispositivi fatti e finiti pezzo per pezzo poi solo da assemblare, si potrà scavare nel legno e addirittura edificare case grazie a un sistema che prende spunto dalla tecnica costruttiva delle popolazioni più antiche. E poi si potrà utilizzare lo smartphone, come con OLO.

    D’altra parte ci sono 2.2 miliardi di utenti in possesso di un cellulare intelligente e perché non pensare che sia proprio quella la porta d’ingresso per un mondo tutto da esplorare? I punti di forza di questo progetto sono presto detti: facilità d’uso, leggerezza e portabilità, design pulito e anima sociale e democratica. Insomma, qualcosa che possa essere utilizzato da tutti senza distinzioni. Dal peso di appena 780 grammi, può davvero essere portato ovunque nello zaino ed è sempre pronto all’uso. Si connette allo smartphone e può costruire oggetti fino a una risoluzione di 32 micron lavorando speciali resine e materiale plastico per una ampia scelta per tutti gli usi. Ecco la pagina ufficiale del progetto per chi volesse aderire ci sono ancora pochi slot per finanziare e ricevere poi il dispositivo non appena sarà prodotto.

    694

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Prodotti TecnologiaStampanti 3DTecnologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI