Facebook lancia ufficialmente le foto a 360 gradi

Facebook lancia ufficialmente le foto a 360 gradi

Mark Zuckerberg dà il benvenuto su Facebook alle foto a 360 gradi: le prime spettacolari immagini

da in Facebook, News Tecnologia, Social Network, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Facebook lancia ufficialmente le foto a 360 gradi

    Dopo averle annunciate, Facebook ha finalmente iniziato a supportare sulla propria piattaforma social anche le foto a 360 gradi. Si tratta di un’ulteriore evoluzione, che fa seguito a quella dei video a 360 gradi, introdotti già qualche tempo fa. È stato lo stesso Mark Zuckerberg, papà di Facebook, ad ufficializzare la notizia, postando sul proprio profilo ben due foto a 360 gradi diversissime nel loro genere: un’immagine mozzafiato del panorama di New York e una foto dell’interno della Corte Suprema degli Stati Uniti.

    Le foto a 360 gradi possono essere scattate con il proprio smartphone (utilizzando la funzione panoramica o l’apposita lente per LG5) o meglio ancora con una fotocamera che include il supporto alla ripresa di immagini a 360 gradi. L’immagine va poi postata su Facebook come se fosse una foto tradizionale: sarà la piattaforma social, automaticamente, ad intercettare il tipo di immagine e a consentire agli altri utenti di muoversi all’interno di essa, in tutte le direzioni in cui è possibile. Lo stesso meccanismo noto per i video a 360 gradi, insomma.

    Per gli utenti è davvero facile individuare quali foto sono a 360 gradi poiché su di esse compare una speciale schermata che consente di spostarsi all’interno dell’immagine e di esplorarla in lungo e in largo. Su versione desktop di Facebook basta servirsi del mouse, su smartphone o tablet basta toccare la foto e trascinare verso la direzione desiderata.

    Davvero molto facile e intuitivo.

    I video a 360 gradi non hanno avuto una diffusione massiccia (per via del fatto che occorre avere strumenti appositi per girarli). Le foto a 360 gradi avranno maggiore fortuna? Lo scopriremo, anche perché le potenzialità di questo tipo di contenuti sono davvero enormi. Basta pensare che per mostrare l’intero spazio in cui ci si trova non sarà più necessario postare una serie di foto ma ne basterà una soltanto.

    408

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FacebookNews TecnologiaSocial NetworkTecnologia

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI