Airbnb e la camera immersa nella vasca degli squali

Airbnb e la camera immersa nella vasca degli squali

Una suggestiva location per un concorso a premi indetto dal sito di affitto social più famoso al mondo

da in Internet, Tecnologia

    Ci sono tante location da sogno o suggestive su Airbnb ossia il portale numero uno per affittare una stanza o un appartamento in modo social, muovendosi “al limite del regolamento”, ma nessuna batte la stanza “subacquea” che si può trovare all’Aquarium de Paris nella capitale francese, perché offre la possibilità di trascorrere una notte in una sorta di capsula sotto al pelo dell’acqua, circondati da ben trentacinque squali che sguazzano tutto intorno. Airbnb ha messo in palio una notte in questa specialissima stanza posizionata 10 metri di profondità in una enorme vasca da 3 milioni di litri. L’acquario chiede solo una cortesia: non scattare foto di notte per non spaventare gli animali, che non si sa mai…

    Non è l’unica opzione che vede una stanza subacquea su Airbnb visto che avevamo già potuto apprezzare ampiamente l’offerta di The Manta Resort sulle coste della Tanzania oppure alle Maldive presso il Hurawalhi Island Resort and Spa che sta per debuttare con il primo ristorante sott’acqua più grande al mondo e una suite per viaggi di nozze da sogno. Tornando alla proposta di Airbnb, trattasi di una capsula che può scendere fino a 10 metri sotto la superficie di questo grande acquario riempito da 3 milioni di acqua salata e ben 35 squali, che si può trovare presso l’Aquarium di Parigi in Francia. Una volta sommersa completamente, la stanza darà davvero l’effetto di essere una piccola bolla sotto il mare, con una visuale letteralmente a 360 gradi. La costruzione era cominciata un anno fa e ha richiesto un po’ di tempo per essere spettacolare e al tempo stesso non esageratamente invasiva. D’altra parte parliamo sempre di un habitat per un gruppo di squali piuttosto numeroso.

    Letto airbnb

    E così, nel limite del possibile, si garantisce un po’ di spazio anche per gli ospiti umani: in realtà c’è giusto la metratura per un letto circolare e per due comodini con alcune chicche come un mini servizio da spuntino, una copia di 20.000 leghe sotto i mari di Jules Verne e una boccia per un pesce rosso che trasforma il tutto in un meta-acquario alla seconda. La stanza sommergibile è stata testata nel Mar Mediterraneo prima della prova in vasca. Si potrà dunque partecipare all’estrazione per trascorrere una notte (dovranno farsi scegliere spiegando perché meriterebbero questa chance così esclusiva), ma ci sono alcune regole: i partecipanti non dovranno pesare più di 190 kg complessivamente e non dovranno scattare foto agli squali di notte perché potrebbero agitarsi. Saranno interessate le notti dell’11,12 e 13 aprile prossimi.

    472

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InternetTecnologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI