Le migliori 5 app per Android per scattare foto da vero professionista

Le migliori 5 app per Android per scattare foto da vero professionista

Una selezione di cinque software da scaricare subito sul tuo smartphone, per risultati eccezionali

da in Android, Applicazioni, Fotocamere digitali, Instagram, Software, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Le migliori 5 app per Android per scattare foto da vero professionista
    App Android foto professionista

    Quali sono le migliori applicazioni scattare foto da vero professionista su Android? Il sistema operativo di Google mette a disposizione un numero impressionante di software per migliorare le prerformance del sensore del cellulare così che anche se non se ne avesse uno di ultima generazione si possono raggiungere risultati sorprendenti. Tuttavia, muoversi all’interno di un catalogo così ampio non è semplice, per questo motivo vi segnaliamo una cinquina di software da scaricare subito, alcune gratuitamente altri, invece, a pagamento. Pronti con il download? Andate subito sul Google Play market e potrete così subito assicurarvi l’app che fa al caso vostro? Dopo il salto i cinque programmi, con pro e contro evidenziati.

    5) GOOGLE FOTOCAMERA Il primo programma di cui vogliamo parlarvi non è per tutti visto che è riservato solo ai possessori di Android Stock e/o per terminali con sistema operativo alla versione Android 4.4 KitKat. Si tratta del programma Google Fotocamera che oltre a essere molto semplice e immediata, offre tre speciali funzioni come Foto sferica, Sfocatura obiettivo e Panoramica. Ok, Panorama non ha niente di speciale, ma Sfocatura Obiettivo e Foto Sferica sono davvero molto interessanti. Il primo consente di ottenere un’immagine stile reflex sfondo sfocato con effetto profondità di campo corta. La seconda apre alla cattura di foto sferiche a 360 gradi PRO: i tre spettacolari effetti Foto sferica, Sfocatura obiettivo e Panoramica. CONTRO: solo pochi dispositivi sono disponibili.

    Un’applicazione non così difficile da usare e al tempo stesso non così elaborata è Camera MX che ha il pregio di offrire un’interfaccia differente da tutte le altre, già dalla grafica che ricorda da vicino quella di un otturatore dal quale poi entrare nel menu delle configurazioni interne. Ampia scelta di modalità di scatto e parametri manuali, ma il suo verso pro è il comando Media Manager per accedere a un catalogo di Effetti e alcuni extra a pagamento come HDR, Little Planet e Tilt-Shift rispettivamente per foto con collage a doppia esposizione montate insieme, foto con effetto micromondo e con effetto miniatura. PRO: è il migliore mix tra professionalità e divertimento. CONTRO: alcune funzioni sono a pagamento.

    Guai a non inserire nella lista delle applicazioni anche Instagram che d’altra parte non è a caso l’applicazione fotografica più scaricata di sempre per Android e iPhone. Cosa mette in piazza questa app? Consente di agire in post produzione, dopo lo scatto, andando ad apporre una serie di filtri per trasformare le immagini da standard a vintage oppure con saturazione maggiorata o maggiore contrasto e così via. In seguito si possono condividere le foto sui social network come Facebook o Twitter così come sul social network proprietario.

    Sarà possibile anche scrivere un commento utilizzando i ben noti hashtag e fare attività social. PRO: è una delle app che si aggiornano più frequentemente e funziona con tutti i cellulari, è la più social e ha una dotazione di filtri completa. CONTRO: non permette di agire in cattura di scatto.

    Una delle migliori applicazioni indipendenti è Camera Zoom FX che offre un pieno controllo delle impostazioni manuali con una doppia struttura a 4 icone: fotocamera principale/secondaria, flash, galleria e griglia per scattare foto dritte con le informazioni dei comandi Orizzonte e Indicatore di stabilità. A destra ecco modalità di scatto, cornici e formato, modalità video e poi c’è il pulsante otturatore virtuale. Volete di più? C’è l’opzione per regolare risoluzione, messa a fuoco, filtri, bilanciamento bianco, modalità scena, misurazione della luminosità, ISO. Volete altro ancora? scatto a voce, il time lapse per ottenere video artistici e divertenti e collage. Costa 1.99 euro. PRO: è la numero uno per quantità e qualità di comandi manuali CONTRO: non è gratis

    Certo, spendere due euro per un’app un po’ scoccia: se volete il top per rapporto qualità/prezzo allora vi consigliamo A Better Camera che si può considerare il miglior rivale di Camera Zoom FX grazie a una possibilità di effettuare configurazioni simili a livello manuale, ma non solo perché la sua vera forza è il pacchetto di 6 differenti scelte di scatto come la Macro o la Infinity la Automatica per i più pigri ma anche la AF Lock per i più esigenti, infine ill focus continuo del soggetto in foto e in video. Completano il quadro la gestione di flash, bilanciamento del bianco, esposizione, velocità di otturatore e sensibilità ISO. Come modalità a disposizione ci sono 11 opzioni come HDR, Rimozione oggetti (scatta due immagini togliendo elementi di disturbo e montandole insieme), Scatto di Gruppo (prende i visi migliori montando un collage) Preshot per scatti indietro e avanti nel tempo e tante altre ancora. In più, è gratis. PRO: è la migliore per rapporto qualità/prezzo, consente una configurazione completa a livello manuale. E’ gratis CONTRO: non è semplicissima da usare.

    1078

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AndroidApplicazioniFotocamere digitaliInstagramSoftwareTecnologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI