I 5 modi più utili per usare le faccine di Facebook

I 5 modi più utili per usare le faccine di Facebook
da in Facebook, Social Network, Tecnologia

    Facebook Reactions

    Da qualche giorno Facebook ha avviato una grande rivoluzione, introducendo la possibilità di commentare gli status e i contenuti pubblicati sulla propria piattaforma utilizzando le Reactions, ossia una serie di cinque faccine alternative al like (che comunque resta), in grado di essere maggiormente indicative sull’umore che il contenuto postato ingenera in chi legge. Le reazioni degli utenti all’introduzione di queste emoticons sono state varie: c’è chi le ha apprezzate, chi le definisce una cosa inutile, chi si sta abituando al cambiamento epocale attuato da Facebook, chi pensa siano una cosa da ragazzini. Ma le considerazioni da fare sulle Reactions di Facebook sono davvero molte. Ad esempio: che impatto e che conseguenze avranno sulle strategie di marketing aziendale?

    Facebook emoticons

    Le Reactions su Facebook permettono di incentivare la partecipazione e l’interazione degli utenti. Pensate a quante volte, ad esempio, non vi siete sentiti di mettere il like ad un contenuto (magari perché è quantomeno assurdo che si possa mettere il like a notizie in cui si parla della morte tragica di qualcuno, ad esempio) perché in realtà il contenuto non vi piaceva e piuttosto vi suscitava reazioni quali rabbia o tristezza. Ebbene, adesso sarà possibile farlo, e tutti quelli che prima non mettevano il like, potrebbero sentirsi incentivati ad esprimere altre reazioni più adeguate a quello che sentono o a ciò che il contenuto è in grado di suscitare.

    Facebook Reactions

    Non trovavate assurdo mettere il like – che esprime approvazione, piacere o apprezzamento – a notizie quali: la morte tragica di qualcuno, l’aumento delle tasse per i pensionati, episodi di violenza su esseri umani o animali e così via? In effetti, avere come unica possibilità di utilizzare il like era certamente limitativo per esprimere il proprio stato d’animo di fronte alla pubblicazione di certi contenuti. Chiaro, si poteva semplicemente non mettere il like e scrivere un commento ma i contenuti su Facebook non vengono postati anche per ottenere like e interazione con gli altri utenti?

    facebook reactions love

    Commenti a parte, le Reactions permettono di avere immediatamente una visione completa e sintetica delle emozioni che suscita un contenuto pubblicato su Facebook. Per i brand che curano le proprie pagine fan, le Reactions possono essere un ottimo strumento per indagare in modo facile e veloce sul gradimento degli utenti e per ottenere ulteriori informazioni da sfruttare per migliorare la propria strategia marketing. Soprattutto per le aziende, le Reactions saranno il modo per rivedere quasi completamente il modo in cui ci si muove sui social (in questo caso Facebook) e non è detto che ciò sia necessariamente un male. Le Reactions, al contrario dell’alternativa Like/Dislike (mi piace/non mi piace) consentono di ottenere dati più costruttivi sulla propria strategia.

    facebook emoticons

    E se l’introduzione delle Reactions su Facebook fosse in grado anche di far diminuire il numero di commenti che spesso vengono lasciati soltanto per “disturbare” o che sono unicamente una valvola di sfogo per chi li scrive? Insomma, commenti che non aiutano molto l’interazione o il dialogo costruttivo e civile e che in genere hanno il solo scopo di infastidire. Magari molti di quelli che li scrivono potrebbero ora limitarsi a cliccare su una Reactions e lasciar perdere il commento. Il tempo ci dirà se sarà effettivamente così.

    facebook reactions marketing

    Grazie a questa epocale rivoluzione, Facebook ha aperto le porte a tutto un nuovo campo da esplorare e da sfruttare. Alle Reactions si aggiungono poi gli Instant Article, le gif, le dirette streaming, i trending topics, un modo migliore per consentire di visualizzare tutti i video che si pubblicano… Insomma, ci sarà da studiare e tutto ciò è assolutamente eccitante per coloro che amano la tecnologia.

    876

    PIÙ POPOLARI