Problema data iPhone 1/1/70: come risolverlo facilmente

Problema data iPhone 1/1/70: come risolverlo facilmente
da in Guide Tech, iPad, iPhone, Smartphone, Tecnologia
Ultimo aggiornamento: Giovedì 07/07/2016 11:31

    iPhone data 1970

    Caduto nel problema della data 1/1/1970 sul tuo iPhone o iPad? Nessun problema perché ti spieghiamo noi come fare a evitare che il tuo melafonino impazzisca e diventi inutilizzabile. Ci sono due tipi di persone al mondo: chi ragiona e chi invece si diverte a complicarsi la vita. Non c’è ragione alcuna per impostare la data del proprio smartphone sulla data del primo gennaio millenovecentosettanta, a maggior ragione se tutti i siti tecnologici e non hanno avvertito che sia una decisione assai pericolosa e da evitare come la peste. Ma siete caduti in tentazione e ora siete nel panico? Calma e sangue freddo. E aprite la prossima pagina.

    La realtà è che ci sono anche molti amici burloni e particolarmente idioti che modificano la data dell’iPhone/iPad degli amici per mettergli un bastone di troppo tra le ruote. Quindi non si tratta solo di imbecillità personale. Che sia quel che sia, rimane il fatto che questo bug esiste e che blocca un iPhone allo scoccare della mezzanotte del 1 gennaio 1970. Si può tentare cosa si vuole, dalla modalità DFU al collegamento al PC ma sembra che l’unica soluzione sia quella di portare in assistenza il dispositivo. Ricordiamo che sono effetti tutti i melafonini da iPhone 5s in su e dagli iPad e da iPad Air, iPad mini 2 e infine da iPod Touch di sesta generazione in poi.

    In realtà la soluzione sarebbe semplicissima perché serve sconnettere la batteria e far sì che iPhone debba nuovamente collegarsi ai server Apple per ripristinare la data e l’ora. Portando il device in assistenza, il riparatore non farà altro che aprire la scocca, scollegare la batteria, rimetterla al proprio posto e il gioco è fatto. Se si vuole risparmiare tempo, basta – a proprio rischio e pericolo – aprire il vano batteria, ma per farlo serve un cacciavite pentalobo e un’estrema cura e pazienza oltre che altri attrezzi per sollevare i vari pannelli. Senza dimenticare le viti microscopiche. E se si vuole un altro metodo? C’è un’altra possibilità.

    Questa possibilità è data da una procedura semplicissima ossia quella di far scaricare completamente la batteria, fino allo 0 per cento vero e proprio. Sarà proprio come se si fosse scollegata la batteria e rimessa, con gli stessi risultati. In generale, però, prevenire è molto meglio che curare.

    455

    PIÙ POPOLARI