Cryptolocker: le truffe online ricominciano

Cryptolocker: le truffe online ricominciano

Sembrava che la minaccia fosse stata debellata ma il virus è tornato a colpire

da in Hacker, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Cryptolocker: le truffe online ricominciano

    Sembrava che la minaccia fosse stata debellata, ma, a quanto pare, Cryptolocker è tornato a colpire con una grande ondata di truffe online. L’allarme è stato lanciato dalla Polizia Postale che, negli ultimi giorni, ha riscontrato un aumento nelle email contenenti virus ricevute dagli utenti. Ci è stato detto molte volte di non aprire email di cui non conoscessimo il mittente e, molto spesso, lo abbiamo fatto comunque, ma stavolta la faccenda è seria.

    Heavy chain with a padlock around a laptop

    Nonostante le molte indagini delle forze dell’ordine, l’aumento di email infette continua senza sosta e sta facendo molti danni in giro per l’Italia. Grazie ad un virus contenuto in una email, Cryptolocker appunto, gli hacker riescono a penetrare nel vostro Pc e si impossessano di ogni dato presente nella vostra macchina, spesso, in tutte le macchine collegate alla stessa rete internet. Il metodo utilizzato dai malviventi è tanto astuto quanto semplice da riconoscere: nel caso in cui vi arrivi un’email spedita da istituti di credito, aziende, enti, gestori e fornitori di servizi noti al pubblico, dovreste prestare attenzione, poiché cliccando sul link al loro interno o, addirittura aprendola, il virus sarà liberato nel vostro computer, permettendovi nessuna libertà sui dati al suo interno.

    A questo punto, vi verrà richiesto un pagamento, di solito, di qualche centinaio di euro, in bitcoin, denaro digitale non rintracciabile, per ottenere il programma che servirà a debellare il virus dal vostro Pc.

    Come possiamo difenderci da questi attacchi? Ci sono molti metodi per prevenire un’eventuale truffa: guardare con attenzione tutte le email che arrivano alla casella di posta senza cliccare il link al loro interno o senza aprirle a prescindere, fare un backup su un hard disk esterno dei vostri dati così che essi possano risultare sempre disponibili anche in caso di un malfunzionamento del Pc, aggiornare sempre i software della vostra macchina e, soprattutto, ottenere un buon antivirus e tenerlo aggiornato. Nel caso in cui cadiate in questa truffa, non cedete al ricatto, poiché non è sicuro che i dati vi siano restituiti dopo aver pagato la cifra richiesta, e contattate subito chi di dovere per richiedere aiuto.

    Il problema delle truffe online è davvero grave e può essere fermato solo con la prevenzione e l’educazione a come respingere tali minacce, per cui pensateci bene prima di aprire un’email sospetta ed avvertite i vostri conoscenti di questo imminente pericolo.

    480

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN HackerTecnologia

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI