iPhone estinti entro 15 anni? La provocazione di Munster

iPhone estinti entro 15 anni? La provocazione di Munster
da in Apple, iPhone, Smartphone, Tecnologia
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 10/02/2016 22:44

    iPhone flop

    Gene Munster, analista di mercato riportata da Apple Insider, ha lanciato una provocazione piuttosto rumorosa: entro quindi anni gli iPhone saranno estinti, spariti dal commercio. Cupertino dovrebbe presentare in questo triplice lustro un dispositivo che andrebbe a funzionare sia con la realtà virtuale sia con la realtà aumentata, come vogliono le mode del periodo e – verosimilmente – anche del periodo prossimo venturo. Questo gadget andrebbe dunque addirittura a fare le scarpe al celeberrimo melafonino.

    Niente iPhone 6C nel 2015: l’ipotesi che Apple potesse presentare tre melafonini (anche iPhone 6s e iPhone 6s Plus) naufraga prima di salpare dal porto dato che secondo una fonte abbastanza ben vicina ai californiani come Ming-Chi Kuo, analista di KGI Securities, lo smartphone con display da 4 pollici e scocca in policarbonato colorato non sarà mai prodotto. Si continuerà dunque sul discorso iniziato con il modello 6 e 6 Plus che puntano a diagonali più ampie e niente più iPhone di plastica. D’altra parte iPhone 5C è stato un mezzo (se non intero) flop e Apple difficilmente perservera.

    Sembra proprio arrivato al capolinea iPhone 5C: lo smartphone “di plastica” di Apple potrebbe vedere la propria produzione terminata dato che sarebbe già arrivato a fine del ciclo di vita e dunque Cupertino potrebbe dire “stop” alle aziende manifatturiere taiwanesi e cinesi di Wistron e Foxconn che assemblano i cellulari. Lo riporta la fonte locale Industrial and Commercial Times of Taiwan a confermare quello che non si può certo definire come un totale fallimento – dato che parliamo di milioni e milioni di esemplari venduti – ma sicuramente di un prodotto non top. Sarà dunque messo nel dimenticatoio insieme a iPhone 4S mentre iPhone 5, che è più vecchio di dodici mesi, sarà prodotto ancora. Uno dei motivi è uno dei peggiori rapporti qualità/prezzo dato che viene venduto con memoria da 8GB a un prezzo di 429 euro completamente gonfiato rispetto alle prestazioni offerte.

    iPhone 5S: perché è meglio di 5C

    Qual è il melafonino migliore tra iPhone 5S e iPhone 5C? Stiamo ovviamente parlando della coppia di cellulari intelligenti che Apple ha presentato nello scorso autunno durante il keynote attesissimo a San Francisco. Per la prima volta sono stati due gli smartphone ufficializzati, per buona pace del compianto Steve Jobs che non avrebbe mai cambiato idea sulle sue fondamenta. E invece, ecco due terminali non così diversi esteticamente, non così diversi nelle specifiche tecniche e soprattutto non così differenti a livello di prezzo. Anzi, di listino sono solo 100 euro che separano i due esemplari di identica memoria interna. Quale acquistare tra i due? Proviamo a concentrarci su cinque punti.

    iPhone 5S è migliore perché è più potente: bella scoperta sì, ma è la verità. Integra il processore di ultima generazione Apple A7 che funziona a 64bit e si avvale anche di un co-processore dedicato esclusivamente al fitness. Insomma, è lo strumento ideale per il businessman che deve fare bella figura con l’ultimo arrivato in campo tecnologico (be’ in campo Apple, per il resto parliamone), che deve spremere il cellulare dal mattino alla sera e deve anche utilizzarlo come personal trainer digitale. Non c’è dubbio che per il settore professionale 5C non sia affatto la scelta migliore.

    iPhone 5C punta sulla plastica

    D’altro canto, se invece vogliamo concentrarci sul contraltare del businessman ossia sul ragazzo/studente, allora iPhone 5C è migliore perché ha un’estetica più fresca, con diverse colorazioni molto accese (verde, giallo, rosa, azzurro, ecc..) e si prende in generale meno sul serio. Si può abbinare il theme di iOS alla scocca che è una stupidata ma fa un grande effetto. E soprattutto è più resistente grazie alla sua scocca di policarbonato lucido con maglia in metallo, che ha meno paura della vita di tutti i giorni rispetto all’alluminio del fratello maggiore.

    C’è un particolare di iPhone 5S che lo rende più sicuro di iPhone 5C, almeno sulla carta: è il lettore di impronte digitali situato nel pulsante home. Consente di fare a meno della password per l’accesso al telefono così come per pagamenti online e per accreditarsi. In realtà è stato dimostrato che la tecnologia sia abbastanza semplice da raggirare col risultato che un portone da sbattere in faccia a intrusioni non desiderate può trasformarsi in un ingresso facilitato per gli stessi malintenzionati.

    iPhone 5S: prezzi da copogiro

    iPhone 5S è sicuramente lo smartphone migliore a livello di foto e di video tra i due perché ha sempre un sensore da 8 megapixel, ma di dimensioni maggiori e con pixel più grossi che – uniti a un’apertura migliore (f/2.2 invece che 2.4) garantiscono immagini più luminose. Senza dimenticare il doppio flash per colori sempre perfetti per la zona illuminata del soggetto. In più, il videorecording è più potente, soprattutto in slow motion grazie a una registrazione a una frequenza di 120fps a 720p

    Sì, siamo qui a spendere fiumi di parole sui dispositivi elettronici di ultima generazione, ma il grande problema è che il budget a disposizione non è mai elevatissimo e dunque si devono fare due conti. iPhone 5S parte da 729 euro che è un prezzo esagerato per ciò che offre, stesso dicasi per i 629 euro di iPhone 5C: una valutazione corretta sarebbe di 400 euro per il primo e 300 euro per il secondo, ma si sa che Apple la spara sempre grossa. A tutti gli effetti sono i peggiori smartphone per rapporto qualità/prezzo. In tal senso, se proprio si vuole puntare su un melafonino allora iPhone 5C è quello da pescare, perché cercando bene online si può trovare anche a 100 euro in meno, anche perché non è che abbia venduto molto. Vedi anche:

    1388

    Referendum costituzionale 2016

    PIÙ POPOLARI