Il gadget che scopre lavoratori fannulloni in ufficio

Il gadget che scopre lavoratori fannulloni in ufficio

Il caso del Daily Telegraph è subito rientrato dopo la segnalazione di BuzzFeed

da in Gadget, Tecnologia
Ultimo aggiornamento:
    Il gadget che scopre lavoratori fannulloni in ufficio

    Un caso eclatante scoperto dal popolare sito BuzzFeed ha messo in subbuglio Internet e la redazione del Daily Telegraph: è stato infatti scoperta l’adozione di uno speciale dispositivo contro i lavoratori poco ligi al dovere. Più precisamente era una scatolina con appositi sensori integrati in grado di rilevare il movimento: posizionata sotto la scrivania, forniva una sorta di report accurato di tutto ciò che avveniva sul posto di lavoro. Non un metodo inoppugnabile, ma di sicuro una prova della presenza “fissa” alla sedia. Ebbene, ha avuto risvolti interessanti.

    Andiamo con ordine: BuzzFeed, il popolare sito di intrattenimento americano, ha riportato una storia sopraggiunta da un dipendente del Daily Telegraph che ha inviato informazioni e foto a proposito di uno speciale dispositivo montato sotto le scrivanie in redazione. In buona sostanza, questo gadget si occupava di monitorare il fatto che i giornalisti fossero o no al proprio tavolo. Una “sorpresa” trovata letteralmente tra le gambe il lunedì mattina al rientro in ufficio dopo il weekend. Non era stato annunciato in precedenza.

    Il nome del dispositivo è OccupEye e incorpora un sistema di rilevamento della presenza che capta movimenti e calore emesso. Questo device può dunque fornire un report e un tracking accurato e preciso in tempo reale sullo spazio utilizzato.

    Tutte le scatoline inviavano i dati a un’utenza che si poteva aprire ad esempio dal computer del boss, con infografiche e quant’altro su ciò che i dipendenti stessero facendo. La reale motivazione dell’utilizzo di questo sistema? Si è detto per cercare di ridurre i costi energetici basandosi sull’effettivo uso del posto di lavoro.

    Ad ogni modo, la vicenda ha fatto discutere molto e così si è arrivati alla rimozione dei gadget da sotto le scrivanie, appena quattro ore dopo la pubblicazione della storia su BuzzFeed. Il giornale ha deciso che utilizzerà altri sistemi per raccogliere i dati che interessano, che sono quelli a carattere “ambientale” e non “lavorativo”. Anche perché, parliamoci chiaro, si può stare al tavolo tutto il giorno, straordinari compresi, salvo chattare tutto il tempo su Skype, giocare, navigare su Facebook e quant’altro.

    393

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GadgetTecnologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI