Classifica Internet veloce: Italia in posizioni imbarazzanti, guida la Corea

Solo 38esimi nel ranking che vede la Danimarca scendere al secondo posto

da , il

    Classifica Internet veloce: Italia in posizioni imbarazzanti, guida la Corea

    Quanto è veloce la connessione Internet in Italia? Forse sarebbe meglio modificare la domanda in “quanto è lenta la connessione Internet in Italia” visto che ancora una volta usciamo con le ossa a pezzi dalla pubblicazione di classifiche che raccontano il livello evolutivo delle infrastrutture per il collegamento al web. L’ultima uscita è a opera dell’International Telcommunication Union e considera 167 paesi del nostro pianeta. Ebbene, la Corea del Sud guida davanti alla Danimarca che viene scalzata per la prima volta. E l’Italia? Bisogna scendere addirittura al 38esimo posto, davvero imbarazzante.

    E dire che l’Europa è ben rappresentata e si difende molto bene dalla crescita notevole dell’Oriente hitech: dopo la Corea del Sud troviamo infatti la Danimarca, appunto, e l’Islanda poi via via con il Regno Unito, la Svezia, il Lussemburgo, la Svizzera e i Paesi Bassi. Poi è il turno di Hong Kong e si ritorna nel Vecchio Continente con la Norvegia e il Giappone inframezza un altro filotto di europee come Finlandia, Austria e Germania che è 14esima un posto prima degli Stati Uniti d’America in 15esima posizione.

    Primi posti classifica

    L’Italia è addirittura 24esima nella classifica europea, superata ormai in modo irreparabile dalle nuove realtà molto più attente alla tecnologia e progresso come Estonia, Slovenia, Repubblica Ceca e Lettonia ma si deve scendere addirittura fino al 38esimo posto della classifica mondiale per trovare la bandierina verde-bianco-rossa. E pensare che l’anno scorso quantomeno eravamo 32esimi. Ovviamente negli ultimi posti della classifica ci sono tutti paesi africani dove le infrastrutture sono spesso assenti e dove, giustamente, si va a dare più importanza ad altri investimenti come quelli relativi alla rete idrica.

    Italia classifica internet

    Ma su cosa si basa questa classifica? Sull’ICT Development Index (IDI) che va a combinare insieme undici indicatori come non soltanto la velocità nuda e pura, ma anche gli abbonati per 100 abitanti e le famiglie dotate di almeno un computer. Viene restituito un voto da 0 a 10 e la Corea del Sud si merita un bell’8.93 (mentre al Nord, praticamente, Internet non esiste) contro il nostro 7,12 e l’1,17 del Chad che chiude la classifica. Significativo il numero di utenti che fruiscono di servizi mobile, pari a 7.1 miliardi ossia il 95 per cento della popolazione globale.