Microsoft e la pace con Apple nel video di Natale 2015

Un filmato che augura la fratellanza e la fine delle ostilità

da , il

    Il Natale porta la pace tra Microsoft e Apple

    Suggestivo video di Natale di Microsoft con protagonitsa… Apple. Con una mossa a sorpresa, ma mediaticamente ineccepibile, il gigante di Redmond ha sfruttato l’occasione delle feste e il “volemose bene” per sposare la causa della fratellanza, dello spirito natalizio e dei buoni valori che fanno sbrilluccicare gli occhi agli americani con grande facilità. Nel filmato che potete osservare qui sopra, il celeberrimo e iconico Apple Store della 5th Avenue di New York viene visitato da insospettabili ospiti.

    Sono i dipendenti del Microsoft Store della Grande Mela, tutti vestiti colorati e accompagnati da un coro di bambini. Come da tradizione americana, si piazzano davanti all’ingresso del cubo di vetro e intonano una canzone natalizia. A poco a poco si forma un drappello di persone e anche i dipendenti dell’Apple Store escono allo scoperto con le loro maglie rosso acceso. A fine video, c’è un abbraccio collettivo e qualche lacrimuccia che scende sulle gote delle più sensibili. Un bel video, niente da dire, soprattutto a livello commerciale.

    Apple Microsoft Natale 2015

    L’obbiettivo di Microsoft era quello di diffondere l’armonia, andando a incontrare “vecchi amici” e dedicandogli la canzone Let There Be Peace on Earth. Sembra che, per questioni di sicurezza, Microsoft avesse avvertito prima Apple di questa iniziativa, senza però scendere troppo nei dettagli. Dunque, tutto ciò che è stato filmato era sincero. O almeno così ci auguriamo. Di certo fa effetto vedere nella stessa pubblicità Microsoft e Apple.

    Abbraccio Microsoft Apple

    Che le due società siano affratellate non è un mistero, anzi: Bill Gates collaborò in modo proficuo con Steve Jobs e la stessa Microsoft acquisì un pacchetto azionario importante di Apple nel periodo più oscuro della mela morsicata. Insomma, rivali sì, ma non così lontani come si può credere. E a Natale si arriva a essere addirittura “quasi amici”.